♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

13.10.11

ascesso dentale come riconoscerlo e curarlo

Doloroso, al limite dell’umana sopportazione: l’ascesso dentale è una delle eventualità più fastidiose, uno dei disturbi più insidiosi che possono aggredire la bocca e, in particolare, i denti. Solitamente è l’effetto collaterale o, meglio, la conseguenza di una carie sottovalutata o non curata nel modo corretto, ma l’ascesso può essere anche il risultato di un trauma ai denti.

L’ascesso dentale: cosa e dove?

Con il termine ascesso dentale si intende un processo suppurativo, un’infezione e un’infiammazione a carico del tessuto del dente.

L’ascesso può essere periapicale, se interessa la parte più interna del dente, ossia la polpa dentaria, o parodontale, se colpisce il tessuto esterno, situato sotto e intorno al dente.

L’ascesso dentale: riconoscerlo, i sintomi

Difficile non sentirne la presenza, perché l’ascesso dentale si manifesta con sintomi precisi e piuttosto “invadenti”, come il mal di denti, caratterizzato da un dolore pulsante e persistente, il gonfiore in corrispondenza del dente colpito, visibile sulla mascella e sul collo.

Dolore assicurato, ma non solo: tra i sintomi dell’ascesso ci sono anche malessere generale,aumento di sensibilità dentale, soprattutto al caldo e al freddo, e fastidi intensi durante lamasticazione.

L’ascesso dentale: diagnosi e cura

In caso di ascesso dentale, la strategia vincente per contrastarlo comprende la diagnosi e il trattamento tempestivi. E’ necessario, di conseguenza, quando compaiono i primi sintomi, recarsi dallo specialista in odontoiatria per una visita e una consulenza specifica.

Diagnosticato l’ascesso, lo specialista prescrive, solitamente, una cura a base di antibiotici, per combattere l’infezione, abbinata alla somministrazione di antinfiammatori e antidolorifici, per limitare i fastidi.

Oltre ai trattamenti farmacologici, il ruolo del dentista è fondamentale: interviene detergendo attentamente la bocca e la zona interessata dal processo purulento e, se necessario, incidendo il tessuto colpito, per eliminare ogni traccia dell’infezione.

Reazioni:

3 commenti esagitati e considerazioni varie:

angela ha detto...

Complimenti per lo stile del blog. Vi chiediamo però di rimuovere immediatamente i nostri contenuti interamente copiati. Faccio riferimento ai post riportati da Tanta Salute. Vi prego di darmi un contatto con la vostra redazione per poterne parlare. Grazie, Angela

Carlitos ha detto...

Saluti Angela :-)

I vs. contenuti sul ns. blog vengono pubblicati dal 2006..

solo da pichi giorni abbiamo aggiornato il template.. pochi giorni fa' era presente un elenco scritto che indicava tutte le provenienze delle notizie.

a giorni ripparira'.. se questo per voi non fosse gradito potremmo eventualmente non pubblicare + vs. notizie, ma non rimuovere quelle fino ad oggi gia' pubblicate.

Carlitos ha detto...

potete cmq scriverci all'indirizzo

staff.mavaffanculp@gmail.com

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes