♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

3.5.11

Fontana di Trevi, raccolta dopo caso Iene

ROMA - D'Artagnan non c'era, ma le Iene, come promesso, sì. Ad una settimana dallo scandalo dei ladri di monetine alla Fontana di Trevi con l'ombra delle mazzette ai vigili urbani, stamane alla raccolta dei soldi destinati alla Caritas non c'era Roberto Cercelletta, detto 'D'Artagnan', ma c'erano 'Le Iene' che, attraverso un servizio televisivo, hanno fatto scoppiare il caso-monetine. Filippo Roma, uno degli inviati della trasmissione, alcuni vigili urbani e gli addetti alla raccolta si sono ritrovati questa mattina all' alba attorno alla celebre Fontana. Le operazioni di prelievo delle monete si sono svolte senza alcun problema, mentre i turisti continuavano a lanciare le monetine nella speranza di ritornare nella capitale. Gli spiccioli sono stati raccolti in cumuli e successivamente posti all'interno di alcuni sacchetti di plastica che sono stati portati via a bordo di due automobili. I turisti presenti nella piazza, dopo le operazioni di raccolta delle monete, hanno ripreso a fotografare la fontana e a sostare nei pressi del monumento in attesa di spostarsi verso altre zone della città. L' affaire 'monetine' era nato dopo un servizio del programma satirico di Italia 1 in cui era spuntata l'ombra di un accordo tra i 'raccoglitori di desideri di metallo' e i vigili urbani.

Le telecamere de 'Le Iene' avevano ripreso una piazza semideserta di mattina presto, una coppia di vigili e, nella vasca della fontana, dove vengono lanciate le monetine dai turisti, Roberto Cercelletta, soprannominato 'D'Artagnan', intento a raccogliere i soldi indisturbato. Cercelletta è noto nella capitale proprio per questa sua attività che più volte lo ha portato agli onori della cronaca. Ma oggi, dopo il caso sollevato dalle Iene, D'Artagnan ha disertato il posto di "lavoro".
Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes