♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

9.3.11

Terapista nuda per newyorchesi stressati

nude therapy

A New York sono in pochi a non avere un terapista di fiducia stando a quel che ci ha insegnato una lunga tradizione cinematografica. Ma ad avere la terapista nuda che ascolta i propri guai come mamma l’ha fatta sono solo in pochi. Una trentina di persone, per ora. Lei si chiama Sarah White, ha appena 24 anni e tutto il mondo ne sta parlando. Immaginiamo che i suoi affari conosceranno un’impennata notevole, ammesso che non ci abbia già pensato l’efficacissimo passaparola.

Lo fa online e spiega di aver fatto questa scelta soprattutto per invogliare gli uomini che generalmente rifiutano l’aiuto di un terapista, più richiesto dalle donne. Si tratta dunque di mero marketing? O di una genuina volontà di aiutare poveri uomini derelitti che hanno bisogno di confidarsi con qualcuno che offre anche uno spettacolo gradevole per la vista?

Alcuni colleghi si sono detti contrari a questi metodi ma la giovane psicologa guadagna 150 dollari a seduta, svolta interamente via Skype, con webcam e l’aiuto della chat. Comincia le sue sedute completamente vestita e poi piano piano si sveste. Mi domando se la terapia non ne risenta dal momento che la concentrazione è irrimediabilmente compromessa da tale distrazione. Ma lei sostiene di no. E aggiunge: “Freud usava le libere associazioni. Io mi servo della nudità.” Questione di metodo.

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes