♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

22.3.11

Anatocismo – Milleproroghe 2011: pronti i ricorsi per incostituzionalità

Con il termine anatocismo si intende la capitalizzazione degli interessi su un capitale, affinché essi siano a loro volta produttivi di altri interessi (in pratica è il calcolo degli interessi sugli interessi). Nella prassi bancaria, tali interessi vengono definiti "composti". Un esempio di anatocismo è quello di capitalizzare (ossia sommare al capitale di debito residuo) gli interessi ad ogni scadenza di pagamento, anche se sono regolarmente pagati.

Il calcolo degli interessi in regime di capitalizzazione composta anziché in regime di capitalizzazione semplice determina una crescita esponenziale del debito, di conseguenza per periodi inferiori all'anno l'importo calcolato con la capitalizzazione composta sarà inferiore a quello che si determina nella capitalizzazione semplice.

Giuridicamente, in un'obbligazione pecuniaria l'applicazione dell'anatocismo comporterebbe, per il debitore, l'obbligo di pagamento, non solo del capitale e degli interessi pattuiti, ma anche degli ulteriori interessi calcolati sugli interessi già scaduti. Ovvero, quello che fanno da sempre le banche nei confronti di privati e aziende.

Il decreto milleproroghe mira alla legalizzazione dell'anatocismo, ma

sono pronti i ricorsi da presentare alla Magistratura per la richiesta di rimessione alla Corte Costituzionale per

incostituzionalità e

per la richiesta di rimessione alla Corte Costituzionale del decreto Milleproroghe, esattamente per “l’interpretazione” dell'art. 2935 codice civile sulla prescrizioni dei diritti nascenti dall'annotazione in conto, in ragione della sentenza a Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione che assegna all’azione promossa dal cliente contro l’ Istituto di Credito per far valere la nullità della clausola che prevede, ad esempio, l'anatocismo, l’ imprescrittibilità ai sensi dell'articolo 1422 c.c.

Imprescrittibilità dell'azione di nullità significa che la prescrizione dei diritti derivanti dall'annotazione non potrà mai intaccare il diritto dell'utente ad un'azione giudiziaria volta a far dichiarare la nullità delle clausole contrattuali originariamente nulle (Anatocimo, interessi ultralegali valute fittizie ed uso piazza) articoli 1283 e 1284 codice civile.

Dato che la domanda di ripetizione dell'indebito ha come presupposto il risarcimento da parte delle banche ai suoi clienti, si tratta di milioni di euro RUBATI alle aziende (che chiudono), ecco che lo Stato interviene legalizzando una truffa decennale. W l'Italia!


give than Jane Lane


Reazioni:

2 commenti esagitati e considerazioni varie:

Anonimo ha detto...

Chi ha subito, come me, l'anatocismo bancario ha il dovere di opporsi. Oggi ho scritto alla mia banca, chidendole di restituire ciò che mi ha sottratto. Rischio l'eventule ritorsione dell'istituto di creito ma, non voglio vivere il resto della mia vita pensando di non aver agito contro qulcuno che mi ruba. Basta

Jane Lane ha detto...

E hai fatto bene!

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes