♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

11.2.11

Sperimentazione animale: il Tè Lipton diventa cruelty free

sperimentazione__lipton

Il Tè Lipton non utilizzerà più animali per testare i suoi prodotti. Grazie a oltre 40.000 e-mailinviate a pioggia alla multinazionale da tutto il mondo e dopo aver incontrato i rappresentati del PETA, Unilever – il gruppo a cui fa capo Lipton e PG Tips – ha deciso di interrompere le prove sugli animali.

In un messaggio postato sul loro sito istituzionale, infatti, l’Unilever fa sapere nella nuova policy che, con effetto immediato, l’azienda “non commetterà nessun test su animali per produrre il proprio tè o bevande a base di tè”.


La campagna di sensibilizzazione portata avanti dall’associazione animalista internazionale che anche noi avevamo voluto appoggiare, dunque, ha portato gli effetti sperati: niente piùsuinetti infettati con la tossina E.coli o ratti alimentati a te con tubi in gola, basta topi soffocati o con il collo spezzato, né teste di conigli tagliate o intestini ridotti a colabrodo solo per studiare gli effetti sulla salute dei prodotti a base di tè.

Finisce dunque la sofferenza di tutti gli animali coinvolti nelle sperimentazioni per il tè Lipton e PG che si uniscono ufficialmente a molte altre aziende di tè – tra cui ricordiamo Stash Tea, Luzianne Tè, Twinings, Honest Tea, Ocean Spray, Welch, la POM Wonderful, - cruelty-free.

Interessanti anche i commenti dell'agenzia GEA Press: "La Lipton ha recepito e mette una pietra sopra ad una vicenda da scordare velocemente. Una scelta oculata, in funzione dei gusti del consumatore attento. Ovviamente grazie a Peta, sebbene 40.000 mail a livello mondiale sono tante ma forse non tantissime. Evidententemente nelle ricerche di mercato che le aziende svolgono con continuità era apparso un campanello di allarme e di prodotti alternativi, sul mercato, ve ne sono parecchi. Meglio dare un taglio. Intanto da oggi tanti maialini, ratti, ma anche topini e conigli, ringraziano sentitamente Peta e la conseguenziale scelta della nota marca di bevande. I suoi esperimenti, specifica Peta, non avevano peraltro alcun obbligo di legge".

Maialini, topi, conigli e noi tutti...ringraziano!


fonte GreeME


Reazioni:

1 commenti esagitati e considerazioni varie:

Santino Blog ha detto...

"Ke cazzo Volete?"........

Ops, non era un comando, ma una proposta per un'idea..

La mia idea: il mio commento e' una critica, una riflessione sulla decisione della Lipton...
Non e' vero che la Lipton non usa piu' animali per i suoi esperimenti.. E tutte le cavie umane che acquistano i suoi prodotti, dove le mettiamo ?
Io mi dissocio dall'essere una cavia della Lipton, e bevo Te quando mi baci...

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes