♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

19.1.11

il mercato dell'arte cinese è in continua crescita


Il mercato dell’arte si sta sempre più spostando verso l’Estremo Oriente, non è una novità. Laddove l’economia cresce, aumenta proporzionalmente il numero di persone interessate ai beni di lusso. Ma in che direzione si muove il gusto dei compratori cinesi? Picasso e i grandi nomi dell’arte occidentale dell ‘800-’900 hanno ormai raggiunto quotazioni stellari. Questi artisti fanno un mercato a parte, i cui prezzi non sono nemmeno paragonabili a quelli di altri autori sulla scena internazionale.

Da Christie’s a Hong Kong l’interesse per la pittura asiatica, e in particolare cinese, è in continua crescita. Il sito The Art Market Monitor, già nel 2009, riportava una crescita dei prezzi delle opere di artisti cinesi: il 350% in più pezzi rispetto agli autori giapponesi o coreani. Negli ultimi mesi poi, i prezzi pagati per dipinti e porcellane cinesi, sono continuamente andati sopra le stime di prevendita.

Prendiamo ad esempio Qi Baishi (1863-1957). A metà dicembre una sua opera dal titoloMorning Glories and Gourds era stato stimato potesse realizzare tra i 30.000 e i 50.000 dollari da Bonhams e Butterfield. Ne ha realizzati dieci volte tanto, 458.000 dollari per l’esattezza. Per i collezionisti cinesi, l’arte cinese è un investimento sicuro, e molti autori sono destinati a crescere vertiginosamente nelle quotazioni.

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes