♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

12.1.11

Cattolici: essere Pro-life (per la Vita) e appoggiare un’autorità che lascia crepare i neonati di freddo per strada


Ratzinger riportato dal “corriere“:

«Proseguendo la mia rif

lessione - ha detto Ratzinger nella sua ampia disamina sulla libertà religiosa - non posso passare sotto silenzio un’altra minaccia alla libertà religiosa delle famiglie in alcuni Paesi europei, là dove è imposta la partecipazione a corsi di educazione sessuale o civile che trasmettono concezioni della persona e della vita presunte neutre, ma che in realtà riflettono un’antropologia contraria alla fede e alla retta ragione»

Traduzione: la procreazione consapevole, cioè attuata nei modi e nella temporalità prevedibili da una corretta educazione all’uso dei contraccettivi, porta alla diminuzione delle nascite, quindi a un minor numero di disgraziati a cui far bere le stronzate religiose.

Eccolo qua il “santo padre” che ha a cuore la prosecuzione nel tempo della sua “azienda” millenaria: con meno persone presenti sul pianeta che potrebbero essere talmente meno disperate da non ricorrere piu’ alle ricattatorie prescrizioni in ordine al “bene”, al “male”, al “destino dell’anima” e ai “valori spirituali”che la sua organizzazione spaccia, si vede già “con le pezze al culo”. Una visione molto lungimirante, per la verità. Ma noi sappiamo che i cristiani ci campano sulla lungimiranza. Così tanto da “lasciarsi sfuggire” le problematiche legate al presente.

Intanto, l’”antropologia cristiana” iniettata a dosi forzate nella politica criminale di cui la chiesa è costantemente complice, ha provocato la morte di un neonato nel pieno centro di Bologna.

La politica criminale di questa città (e dell’intero paese, purtroppo) ha soppresso per motivi economici (diktat che il papa col suo silenzio e le sue complicità nel business ha sempre implicitamente avallato) ogni struttura di accoglienza, ogni aiuto umano, ogni segno di presenza viva che potesse essere di risposta ad una disperazione tale che ha portato una madre a trascinarsi per giorni e giorni per le strade della città con 3 piccolissimi bambini, fintantochè il suo neonato è rimasto ucciso dal freddo.

Eppure esistono associazioni pro-life, esistono “buoni cristiani” che si presentano davanti agli ospedali ad insultare e a vessare le donne che abortiscono. Ma le donne che hanno figli “già al mondo”, per quanto piccoli, possono pure crepare, prole al seguito. Sono le esigenze dell’economia, baby. Le stesse che spingono gli operai a farsi schiavi, le stesse che spingono i poveri cristi a farsi martiri di inverni sempre piu’ rigidi nelle mostre città: dove c’è una vita in atto, già espressa, lì i militanti “per la vita” non arrivano. Lì si segue Tremonti e le sue esigenze di bilanci piu’ magri e quelle della compagnia delle Opere che incamera capitali a profusione. Non rinuncia nemmeno all’esenzione sull’ICI, la chiesa. Essa e il governo “non si turbano” a vicenda: l’una da’ spazio al governo e l’altro alla chiesa, in una sinergia perfetta e mortifera per i cittadini.

Mossa unicamente da scopi politici, la chiesa cattolica si dedica anima e corpo alla soppressione dei diritti, salvo poi difendere a spada tratta il governo e le sue scelte, inpantomime di perdonanza e soldi promessi e devoluti agli avvoltoi in tonaca. Mentre i poveracci (italiani o no) muoiono. E tra di loro ci sono gli innocenti, quelli che Gesu’ disse “chi farà del male ad uno solo di essi, lo farà a me”.

Che possano, i responsabili di questo scempio “antropologico”, bruciare all’inferno.


give thanx Cloro


Reazioni:

1 commenti esagitati e considerazioni varie:

Anonimo ha detto...

Ratzinger: “Dio non si trova con un telescopio”. Basta un paio di paraocchi. (Spinoza.it).

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes