♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

2.11.10

la BP continua a fare danni: le sostanze usate per chiudere la falla stanno facendo ammalare la popolazione


Tutti ricorderete il disastro ambientale causato da una perdita di petrolio della BP nel Golfo del Messico e tutti ricorderete anche, dopo non pochi tentativi, sono riusciti a chiudere la falla. Beh, il danno non è ancora risolto. Affatto. Le sostanze chimiche che hanno usato per risolvere la perdita stanno causando molte sofferenze alla popolazione locale.
La tv araba Al Jazeera ha realizzato un’inchiesta sull’attuale situazione chimica del Golfo ed ha scoperto che almeno 7.19 milioni di litri di solvente utilizzato da BP si sono combinati con il petrolio grezzo disperso generando qualcosa di molto peggiore che sta arrivando sulle coste ecausando molte malattie alla popolazione. In sostanza nell’acqua vengono rilasciati idrocarburi poliaromatici che i chimici interpellati da Al Jazeera hanno identificato come “carcinogeni, mutageni e teratogeni”.

Secondo gli esperti è difficile evitare di entrare in contatto con queste sostanze: “I solventi sono stati aggiunti all’acqua e generano un composto chimico che diventa idrosolubile. Il composto vienerilasciato nell’aria e restituito alla terra tramite la pioggia, oltre a continuare a trovarsi nelle acque e sulle spiagge di questa area del Golfo” ha spiegato Bob Naman dell’Analytical Chemical Testing Lab in Mobile dell’Alabama.

Nel frattempo la gente si ammala e soffre moltissimo. “Ho iniziato a vomitare sostanze marroni e ad urinare liquido marrone – ha raccontato un residente della zona -. E’ andata avanti per tutto il giorno. Poi ho passato la notte con una diarrea incessante: una cosa che non avevo mai vissuto prima”. Insomma la situazione è grave e pericolosissima e l’affair BP sembra ben lungi dall’essere risolto definitivamente. (c.c.)

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes