♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

28.11.10

il software scarta-curriculum della General Electrics

Dal variegato mondo dei cosiddetti head-hunters – appellativo carico di chissà quale figosità – arriva un nuovo software in grado di scartare i curriculum, senza neanche il bisogno di leggerli. Lo utilizza la General Electrics, cazzutissima multinazionale americana, con varie sedi e attività presenti in Italia. Diversi mesi fa, attratto da un paio di posizioni supercool con la NBC Universarl – avevo mandato il mio Cv, attraverso il loro sito. Una volta registrati, è possibile seguire lo status della propria domanda: “posizione aperta” o “chiusa”, oppure “curriculum in fase di visione”, ” da visionare”. Ebbene: mi sono reso conto che la persona in oggetto era stata assunta, ma che il mio curriculum non era mai stato visionato. “Curriculum inviato ma ancora non visionato”, recita ancora oggi una tristissima scritta accanto a quel lavoro nel settore Communication. Incuriosito di fronte a quello che parrebbe un bug del sistema – non riesco ad immaginarmi un atteggiamento superficiale da parte degli americani quando si tratta di selezione del personale – scrivo un’email di simil-protesta. Ricevo una risposta che ha dell’incredibile (sarà automatizzata?). Intanto mi viene spiegato che per una singola posizione, la General Electrics riceve migliaia di CV. Già. Migliaia. Ma il bello arriva adesso: “Uno speciale software rimuove quei curriculum che non presentano i requisiti minimi previsti dalla posizione”.

Orbene: uno potrebbe aver vinto 3 premi Pulitzer, aver scoperto l’origine dei traffici di organi umani dalla Nigeria, aver contribuito a far arrestare Totò Riina, ma se il software non riconosce delle paroline magiche, niente da fare.

Lazy and superficial recruiting.

give thanx River


Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes