♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

30.11.10

The Cove

Trionfatore al Sundance nel 2009 e agli Oscar nel 2010, il documentario racconta l'avventurosa spedizione di Richard O'Barry e di un gruppo di attivisti a Taiji, in Giappone, per riprendere il segreto massacro di delfini che si compie ogni anno in una piccola insenatura. All'inizio di Settembre, migliaia di delfini vengono intercettati al largo e attirati verso riva. Qui con uno spettacolo aperto a bambini e curiosi, gli animali più giovani e sani vengono selezionati per essere venduti in delfinari e parchi acquaticidi tutto il Mondo. Gli "scarti" vengono spostati in una minuscola insenatura adiacente dove, al riparo da sguardi indiscreti, vengono barbaramente fiocinati, per finire poi venduti come carne (di delfino, di balena, di tonno...a seconda del mercato).
O'Barry conosce molto bene quell'industria, visto che in buona parte è stato lui a crearla. Nei Sessanta era infatti il capo addestratore in Flipper, la serie tv che di fatto creò il fenomeno mediatico dei delfini simpatici amici dell'uomo da usare in spettacoli circensi. Sembra incredibile, ma prima non se li filava nessuno! Per O'Barry arrivarono così celebrità, soldi e successo. Poi il dramma: uno dei delfini si suicida tra le sue braccia "...i delfini possono decidere se respirare oppure no." racconta O'Barry.
L'addestratore diventa così un convinto attivista "Per 10 anni ho contribuito a creare un'industria che nei successivi 30 ho tentato di abbattere!" Nel 2000 incontra il fotografo Louie Psihoyos e inizia a raccontargli cosa succede nella baia, quest'ultimo rimane folgorato e i due decidono di piazzare una telecamera per documentare la mattanza.
Tra l'omertà degli abitanti, i blocchi della polizia e le minacce dei pescatori riusciranno nel loro intento, ma l'immagine dell'acqua che si colora di rosso è destinata a tormentare.

www.thecovemovie.com/

Il documentario è andato in onda lo scorso Settembre sull'ottimo canale satellitare Current, ecco il trailer:


Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes