♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

29.11.10

come gestire la sonnolenza diurna

sonnolenza diurna La sonnolenza diurna può rappresentare un problema, soprattutto quando ci ritroviamo a dover fare i conti con i vari impegni di lavoro da portare avanti e siamo sopraffatti da una irrefrenabile mancanza di concentrazione e da un senso di stanchezza determinati proprio dalla sonnolenza. Come fare per gestire al meglio la situazione?

Innanzi tutto bisogna specificare che la sonnolenza diurna può essere provocata da un semplice malessere passeggero oppure può essere legata apatologie più consistenti, sulle quali sarebbe opportuno indagare. A tal fine possiamo sottoporci a una polisonnografia. Si tratta di un esame neurofisiologico del sonno, che, per mezzo di un apposito monitoraggio da parte di esperti, può mettere in evidenza eventuali disturbi del sonno, che non sempre risultano evidenti alla nostra percezione.

Una caratteristica sonnolenza è quella che si manifesta dopo pranzo. Se non abbiamo il tempo per una pennichella, possiamo tenere a bada la sonnolenza, prestando attenzione ai
cibi che mangiamo. In questo senso sarebbe meglio ricorrere a degli alimenti molto energetici, che non ci appesantiscono e allo stesso tempo sono in grado di apportare al nostro organismo le vitamine che ci servono.

Frutta, verdura, cereali e frutta secca possono essere ideali. Ma ci sono anche altri alimenti che ci aiutano a mantenere stabile l’
umore e che ci aiutano contro la stanchezza: ginseng, propoli e magnesio. Volendo si può fare ricorso anche ad alcuni integratori naturali, i quali possono contribuire al benesseregenerale. Seguendo queste regole, possiamo combattere la sonnolenza diurna, rimanendo attivi e concentrati.

Via | Yourself
Reazioni:

1 commenti esagitati e considerazioni varie:

Vemma Marche ha detto...

Farò dei tentativi.

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes