♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

25.10.10

tariffe tutto incluso Tre? Occhio alla clausola paracula

Da un paio di anni, ho un abbonamento con la Tre all inclusive: cellulare e circa 8 ore settimanali di conversazione incluse (e puntualmente esaurite), con 79 euro di canone mese. Qualche settimana fa mi è arrivata una simpatica comunicazione, con la quale la Tre mi informava che avevo violato una delle “tre condizioni” inviolabili di quel contratto. Scopro così che tutti i piani All inclusive – anche quelli recenti (Top e Power) hanno una clausola che definire vessatorio è poco. Clausola paraculissima, perché nella meravigliosa homepage non ce n’è traccia: bisogna andarsi a spulciare per bene tutto il contratto. La copio e incollo qui (qui il file completo del contratto previsto per la Power 1600)

Si applicano inoltre le seguenti limitazioni:
- traffico (voce o SMS) mensile complessivo verso un singolo operatore, non 3, inferiore al 60% del traffico totale uscente;
- il totale dei minuti di Chiamate ricevute nel mese superiore al 10% dei minuti totali di Chiamate effettuate nel mese.
- traffico (voce o SMS) mensile complessivo effettuato e/o ricevuto in roaming nazionale inferiore al 70% del traffico totale uscente e/o entrante.
- traffico (voce o SMS) mensile complessivo verso operatori diversi da 3 inferiore a 80% del traffico totale uscente.

Sfido chiunque a tenere traccia di questi calcoli impossibili da fare per un privato cittadino (me li sono dovuti rileggere tre volte, prima di capire cosa volessero dire). Calcoli che presuppongono che un comune mortale, prima di chiamare qualcuno, gli chieda: “scusa, che scheda hai?”. E che ci si metta pure d’impegno per far sì che si venga chiamati almeno per un totale di tempo pari al 10% rispetto alle telefonate effettuate. Insomma, si dovrebbe girare con una calcolatrice. Sarebbe assai più logico che allo sforamento della soglia, la Tre mandasse uno speciale warning. Inoltre, quante persone si vanno a leggere riga per riga il contratto? Nel mio caso, è bastato affidare la pratica ad un avvocato. Ma quante persone lasciano correre?

Aggiornamento/La stessa clausola infame compare anche in tutti i contratti della Wind (persino quelli per ricaricabili). Ma qui è ancora più tosta: “L’utilizzo personale è definito in base ad un profilo di traffico standard. è considerato standard il profilo di traffico che rispetta almeno tre dei seguenti parametri: 1. traffico uscente giornaliero per SIM non superiore a 200 minuti e/o 300 SMS/MMS; 2. traffico uscente mensile per SIM non superiore a 2000 minuti e/o 4000 SMS/MMS; 3. traffico (minuti e/o SMS/MMS) uscente giornaliero/mensile indirizzato verso altri operatori mobili non superiore al 60% del traffico uscente complessivo e comunque non superiore ad 50% del traffico vs mobile complessivo; 4. traffico (minuti e/o SMS/MMS) uscente giornaliero/mensile indirizzato verso un singolo operatore mobile diverso da Wind non superiore al 40% del traffico uscente complessivo e comunque non superiore ad 30% del traffico vs mobile complessivo; 5. traffico (minuti e/o SMS/MMS) uscente giornaliero/mensile indirizzato verso la propria rete di abbonamenti Wind non sia superiore al 80% del traffico uscente complessivo”.

give thanx River


Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes