♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

29.10.10

fare il sapone in casa con solo tre ingredienti

sapone_fatto_in_casa

Realizzare una saponetta in casa non è una cosa semplicissima, perché richiede una procedura ben precisa e perché alcuni degli ingredienti che vengono utilizzati sono piuttosto pericolosi, se usati in malo modo o senza attenzione. Tuttavia, se vi atterrete passo dopo passo ai semplici consigli che seguiranno e avrete un po’ di pazienza nel prendere alcune importanti precauzioni,potrete ottenere un ottimo risultato ed essere davvero fieri del vostro sapone fatto in casa

Vi occorreranno:

  • grassi e olii di origine animale o vegetale
  • soda caustica (sembra antiecologica ma non lo è!)
  • acqua distillata o acqua del rubinetto se priva di cloro

Tutti questi ingredienti hanno un’importanza fondamentale: se ne viene a mancare solo uno, il sapone non viene.

1) Grassi e olii di origine animale o vegetale

Per fare del sapone in casa potete utilizzare qualsiasi grasso: è bene sapere però che ciascun tipo di grasso conferirà al sapone un aspetto, un profumo e delle peculiarità diverse. Consigliamo di iniziare con un grasso di origine vegetale, molto semplice, come l’olio di oliva, oppure quello di cocco, di mandorla o di karité.

2) soda caustica

La soda caustica – come saprete – è una sostanza abbastanza pericolosa, perché decisamente corrosiva. Potrebbe anche sembrare antiecologica, ma in realtà a contatto con l’olio bollente si neutralizza, perdendo la sua tossicità, e con la stagionatura (necessaria per poter utilizzare poi le vostre saponette) diventa anche biodegradabile. La soda è un ingrediente fondamentale per la riuscita dell’effetto detergente del vostro sapone, quindi non potrete farne a meno, ma utilizzare guanti e mascherina mentre la maneggiate. Vi consigliamo la soda pura al 99%.

3) Il liquido in cui si dissolve la soda caustica

Tra i liquidi in cui si dissolve la soda caustica troviamo l’acqua distillata, acqua del rubinetto(purché non sia troppo ricca di cloro), ma anche tè, succo di frutta e latte.

Oltre ai tre ingredienti fondamentali per la preparazione del sapone in casa, potete sbizzarrirvi con la fantasia e arricchire le vostre saponette con tutti i profumi e i colori che desiderate:cannella, caffè, paprika, miele, ma anche petali di fiori e olii essenziali, purché non sintetici.

Come accessori vi serviranno:

  • una bilancia elettronica
  • una pentola in acciaio inox
  • un termometro che vada dai meno 10 ai 110 gradi centigradi
  • un cucchiaio di acciaio inox per dosare
  • un cucchiaio di legno per miscelare
  • un recipiente in vetro o in ceramica per unire i composti
  • un frullatore a immersione per miscelare e rendere cremosi i composti
  • vecchie coperte o stracci per coprire le formine in cui metterete il liquido
  • formine in silicone che daranno la forma alle vostre saponette

La preparazione

Per fare il sapone, riservatevi una zona della casa tutta per voi: un garage, una stanza o la cucina, purché non ci siano persone in grado di distrarvi o bambini nei dintorni.

Innanzi tutto, mettetevi guanti di gomma resistente, mascherina, camice e possibilmente anche un paio di occhiali protettivi; a questo punto – con un cucchiaio di acciaio inox - pesate 128 grammi di soda caustica sulla bilancia elettronica e 300 grammi di acqua.

Poi, in un recipiente di vetro o ceramica, versate con cautela la soda nell’acqua, facendo però molta attenzione a non schizzarvi: la soda è estremamente pericolosa, perché corrosiva. Quindi non abbiate fretta di portare a termine l’operazione.

Lentamente, mescolate il composto di soda e acqua con il cucchiaio di legno per permettere alle due sostanze di amalgamarsi bene: la reazione chimica del composto farà arrivare il liquido ad una temperatura di circa 80 gradi.

A questo punto coprite il contenitore e lasciatelo raffreddare in un luogo tranquillo.

Nel frattempo, mettete la pentola di acciaio inox sulla bilancia elettronica e pesate 1 kg di olio(di olive, oppure di mandorla, di cocco, ecc), poi mettete la pentola sul fuoco e mescolate fino a quando l’olio non avrà raggiunto la temperatura di 45 gradi.

A questo punto, misurate anche la temperatura della soda: quando anche questa tocca i 45 gradi, versatela lentamente nel contenitore dell’olio e mescolate bene i due composti con un cucchiaio di legno.

Ora non resta che frullare il composto, per omogeneizzarlo e renderlo più cremoso; fatto questo potete aggiungere tutto ciò che volete per impreziosire il vostro sapone, come olii essenziali, petali, pigmenti naturali, e miscelare cautamente tutto.

Poi, versate il composto negli stampini in silicone e coprite con stracci o coperte per isolarli bene dall’esterno.
Lasciate stare il sapone così per 48 ore, poi toglietelo dagli stampini e fatelo stagionare per almeno un mese in luogo asciutto: trascorso questo tempo avrete delle saponette pronte all’uso!


fonte GreenME


Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes