♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

28.10.10

consiglio per acquistare il vostro primo vibratore

Acquistare un vibratore non è cosa semplice, per due motivi principali: il primo riguarda l’imbarazzo sociale dal quale ci sentiamo invadere soltanto se ci azzardiamo a guardare la vetrina di un sexy shop; il secondo riguarda l’oggettiva difficoltà di scegliere un giocattolo sessuale per la prima volta, soprattutto se si è sole.

Per il primo problema, la soluzione è molto semplice: andate a colpo sicuro, entrate spavalde, senza tentennamenti; una volta dentro, nessuno vi guarderà male, sono tutti lì per gli stessi motivi; inoltre solitamente commesse e commessi sono a loro agio con oggetti sessuali ed eventuali consigli, quindi non vi metteranno ulteriormente in imbarazzo. Altrimenti ci sono sempre i sexy shop online.

Per il secondo problema, qualche consilgio ci viene da un esperto del settore, Ethan Imboden, fondatore della linea di sex toys Jimmyjane: innanzitutto i criteri con cui scegliere un vibratore riguardano le misure (lunghezza e diametro), i materiali, l’utilizzo che ne si vuole fare (certamente non ci faremo ginnastica, ma possiamo scegliere se usarlo da sole o con il partner) e la stimolazione che si desidera, se interna o esterna. Ovviamente su tutti questi criteri si fa strada il prezzo, capace di aumentare anche molto per giocattoli sessuali di un certo pregio (pratico ovviamente; in questo momento i sex toys di lusso come il Vibrator Chess Set non ci interessano).


Ethan Imboden consiglia di cominciare con un vibratore a stimolazione esterna, pensato principalmente per l’orgasmo clitorideo: aiuta a prendere confidenza con l’oggetto in questione e a trarne il massimo piacere. La stimolazione interna può essere un passo successivo, mentre se si vuole osare si può anche scegliere un vibratore con entrambe le funzioni, come un rabbit vibrator.

In ogni caso, il consiglio principe è quello di cominciare con giocattoli poco costosi, per capire se il loro utilizzo ci può dare soddisfazione; dopo si può passare a qualcosa di più esoso, magari realizzato con materiali incredibili al tatto, tanto da sembrare morbida pelle vera. Un altro consiglio riguarda la batteria: Ethan raccomanda di non scegliere mai vibratori che non siano dotati di batterie ricaricabili, altrimenti il loro ciclo di vita finirebbe relativamente presto.

Non pensate di dover scegliere dimensioni stratosferiche soltanto perchè siete in un sexy shop. I vibratori, di qualunque tipologia e di qualunque prezzo, sono realizzati con le più diverse misure, dalle più contenute alle oversize: se non siamo abituate a queste ultime nella realtà, forse sarebbe meglio evitarle, perchè rischieremmo una spesa a vuoto. A meno che non ci si voglia allenare in previsione di qualche incontro “gigantesco”…

Via | Glo


Reazioni:

4 commenti esagitati e considerazioni varie:

lucia A. ha detto...

ciao io ho comprato il mio primo vibratore proprio ieri, mi dovrebbe arrivare domani... Mi sono fatto convincere da amici che l'hanno usato, mi hanno consigliato di prenderlo su toysandtabu e così ho fatto, vi saprò dire appena arriverà

Roberta ha detto...

Ciao Lucia A. ma dimmi una cosa il sito su cui hai preso il vibratore è www.toysandtabu.it ? io lo conosco e mi piace molto per il loro modo di interpretare l'erotismo, particolare e non scontato. Ho comprato dei comprato dei completini intimi e mi sono trovata davvero bene...

Lucia A. ha detto...

Si proprio quello, ti dirò anche io se è tutto ok, sai anche a me è piaciuto molto il loro stile, ma ora vedremo in puntualità come sono....

Anna ha detto...

Io ho comprato Gigi di Lelo qualche settimana fa dal sito www.loveunderdesign.com. Hanno sex toys di qualità, servizio veloce, comunicazione ottima e pacco anonimo. Ve li consiglio

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes