♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

15.9.10

“Obama stronzo”, divieto di ingresso negli Usa per adolescente

Luke Angel è un 17enne inglese che ha fatto ciò che non si dovrebbe mai fare: sedersi ubriachi al proprio pc. Il ragazzo ha, infatti, avuto la brillante idea di scrivere un’e-mail alla Casa Bianca, insultando il presidente americano, Barack Obama, fino al punto da chiamarlo “prick”, stronzo. Ora, in un mondo normale, si preme “elimina”, e la cosa finisce là, non trattandosi neanche di minacce, più o meno velate. E, invece, della vicenda si è occupato nientepopodimeno che l’Fbi, che ha a sua volta avvisato la polizia inglese. A quel punto, arrivati dalle coordinate dell’IP alla casa da dove è stato inviato il messaggio, gli agenti hanno bussato alla sua porta, a Silsoe, nel Bedfordshire. La sbronza, ovviamente, era passata. Qualcosa si ricordava, però, tanto che ha cercato di difendersi: “Ero ubriaco. È stato ridicolo, la tipica cosa che fai quando sei un adolescente e hai bevuto un po’”, ha detto, spiegando di aver scritto l’e-mail dopo aver visto un programma televisivo sull’11 settembre. Ma il danno era stato fatto: i poliziotti lo hanno fotosegnalato e gli hanno comunicato che, da quel momento, non poteva più recarsi negli Stati Uniti, a vita.

A me la storia pare assurda. Insomma: l’America non sarebbe il Paese della libertà di parola e, quindi, di insulto? Non c’eranoaltri modi di perseguire questo giovane?

Da noi, in fondo, c’è più libertà. Se penso ai messaggi di morte all’indirizzo del premier Berlusconi, reperibile in ogni angolo del web. Alla faccia del bavaglio, eh.

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes