♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

20.9.10

4 alternative alle uova per una dieta più sana ed eco-frendly

alternativa_uova

Meglio un uovo oggi o una gallina domani? Sulla gallina preferiamo non sbilanciarci, ma per quanto riguarda il consumo di uova forse sarebbe il caso di ridurlo o, nella migliori delle ipotesi, eliminarlo completamente dalla nostra dieta.

Molte persone, infatti, sottovalutano le caratteristiche non propriamente positive delle uova. Un consumo eccessivo di questo alimento aumenta notevolmente il rischio di mortalità. Le probabilità di dannose insorgenze che potrebbero sfociare in patologie come infarto e ictus sono state più volte appurate da analisi e studi medici di tutto il mondo. Ciò è dovuto, principalmente, all’alta percentuale di colesterolo contenuta che va ad intasare e ostruire le arterie. Ad esempio è stato stimato che l’assunzione di un uovo al giorno aumenta del 24% il rischio di attacco al cuore.

A questo punto perché non provare a trovare un’alternativa nella nostra alimentazione? A guadagnarne non sarà solo la nostra salute, ma anche l'ambiente, derivanti dalla produzione di uova che sempre più spesso sono frutto di un'allevamento intensivo e condizioni disumane per gli animali stipati nelle gabbie. Possibilità di sostituire le uova ne esistono diverse sia dal punto di vista dell'apporto nutrizionale, sia di ingredienti da utilizzare al loro posto per rendere le nostre ricette meno pesanti e più salutari. Noi ve ne diamo 4:

1) Il Tofu

tofu


Il
Tofu rappresenta l’alternativa per antonomasia per chi vuole assumere proteine senza essere dover ingerire prodotti di derivazione animale. Si tratta di un alimento di origine cinese ricavato dalla cagliatura del latte di soia con un procedimento molto simile a quello utilizzato per il formaggio. Può essere cucinato in differenti modi, al vapore, fritto o nelle ricette di dolci vegan

2) Banane, mele e zucca

impasto

Banane, succhi di mela e zucca sono tre alimenti che possono sostituire perfettamente le uova ogni qual volta si debbano creare impasti da forno o dolci dove è previsto il loro utilizzo. E’Tania Asnes, una delle più note nutrizioniste al mondo autrice di diversi libri sull’argomento, ad affermarlo. “Assicuratevi, però, di avere una mano molto leggera quando si dosano mele e banane in quanto in quantità eccessive potrebbero compromettere la realizzazione della vostra ricetta rendendola estremamente molle – al contrario – la zucca può darvi l’esatto opposto: rendendo l’impasto estremamente denso”.

3) Semi di lino

semi_di_lino

E’, senza ombra di dubbio, una delle soluzioni migliori per quanto riguarda i sostituti per l’impasto dei dolci. Quello che vi occorre non è altro che 1/3 di semi di lino e 2/3 di acqua calda. A questo punto, leggete bene e provate ad elaborare la preparazione: è preferibile prepararne in grande quantità, dato che è più facile da lavorare. Prendete un frullatore e unite 1/3 di tazza di semi di lino con 2/3 di tazza di acqua calda, lasciate riposare 15 minuti e frullate fino a quando il composto sarà gelatinoso e i semi di lino non saranno più visibili. A questo punto per il dosaggio considerate che l’equivalente di un cucchiaio di questo composto equivale ad un uovo. Per l’uso, consigliamo inoltre, di miscelarlo preferibilmente nei liquidi prima di aggiungere gli ingredienti solidi. Esteticamente diciamo che non sembrerebbe molto incoraggiante, ma vi assicuriamo che nella realizzazione del prodotto finale il risultato è pressoché identico, come se si fossero utilizzate realmente delle uova, con il vantaggio però di non aver sovraccaricato il nostro corpo di grassi e proteine in eccesso.

4) Egg repalcer

EnerG_egg_replacer_1

Mai sentito parlare? Si tratta di un surrogato dell'uovo formato da diversi ingredienti diffuso sul mercato da molteplici marchi, uno dei più famosi e validi risulta essere Ener-G . Dal sito è, inoltre, possibile acquistarlo on-line venendo recapitato in ogni parte del mondo. Economico, semplicissimo da utilizzare e soprattutto privo perfino di glutine. Ottimo per chi vuole sostituire albumi e tuorli d’uovo in cottura, non facendo venire meno i piacere della cucina e del gusto.

Quattro consigli con un solo scopo: rompervi le “uova” nel paniere. Speriamo di esserci riusciti, così da oggi le utilizzerete sempre in minor misura.

fonte GreenME

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes