♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

9.7.10

un anno senza sesso raccontato in un libro

Lei è una professionista affermata, ma la sua vita sentimentale è un disastro: passa da una relazione ad un’altra, senza approfondire quasi nulla oltre il sesso. Poi un giorno incontra il suo ex-fidanzato, tra le braccia di un’altra donna che presto sposerà: per lei è un incontro chiave, da quel giorno decide di astenersi dal sesso.

“Chastened: The Unexpected Story of My Year Without Sex” è il titolo del libro scritto da Hephzibah Anderson, la giornalista inglese che circa un anno fa decise, non senza suscitare polemiche, di rimanere per 12 mesi volontariamente senza sesso.

L’anno di astinenza auto-forzata è finito ed Hephzibah lo racconta nel suo libro, sorprendendosi lei stessa di ciò che ha significato per lei. Certamente, sostiene chi ha letto la storia, non si tratta affatto di un racconto moralista, ma del viaggio di una persona all’interno di se stessa. In questo anno Hephzibah si è guardata dentro, si è analizzata forse più che in qualunque altro momento della sua vita.

La Anderson era semplicemente stufa di una “intimità non intima, sempre casuale”, e ha voluto “capire cosa significava per lei il sesso, piuttosto che cercare di capire cosa volessero gli uomini”. I risultati che hanno sorpreso la giornalista riguardano tempi e modi: il corteggiamento è diventato più lento e significativo, il romanticismo è entrato a far parte della sua vita in modo preponderante e l’attesa di una conclusione fisica è diventata il naturale e stuzzicante completamento di qualcosa di potenzialmente profondo.

Provocazione o no, trovata commerciale o meno, forse questa esperienza ci ha mostrato qualcosa di importante, qualcosa che forse abbiamo dimenticato: nella frenesia di questo tempo, nel sesso a tutti i costi che svaluta i rapporti, nei contatti superficiali che instauriamo con gli altri, non c’è il vero significato della vita. Il tempo incalza, è vero, e la vita è breve: ma a volte fermarsi e aspettare è necessario quanto respirare; probabilmente aiuta a rendersi conto che la vita e i suoi sentimenti sono preziosi e irripetibili.

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes