♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

22.6.10

"BP SAPEVA" Operaio alla Bbc: "Era al corrente delle falle"

Marea nera, operaio: "Bp sapeva"

La compagnia ha già speso 2 miliardi

Un operaio della Bp, Tyrone Benton, ha rivelato che la società petrolifera era a conoscenza dei difetti nel sistema di sicurezza della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon settimane prima che quest'ultima esplodesse. Invece di ripararlo, il sistema venne semplicemente chiuso, e ne venne usato un secondo alternativo. Nel frattempo British Petroleum continua a fare i conti delle spese affrontate finora: 2 miliardi di dollari.

Marea nera, operaio: "Bp sapeva"

La fuoriuscita di petrolio forse si poteva evitare e probabilmente Bp avrebbe risparmiato i miliardi spesi fino ad ora, e che sono destinati ad aumentare ancora, nel tentativo di chiudere la falla e per gli indennizzi pagati agli stati federali che si affacciano sul Golfo del Messico, oltre ovviamente ai costi federali.

Benton ha rilasciato delle dichiarazioni particolarmente dettagliate alla Bbc, l'emittente televisiva britannica. Secondo l'operaio le responsabilità di quella manutenzione spettavano alla compagnia proprietaria della piattaforma, cioè la Transocean, la quale ha affermato prima dell'incidente di aver testato con successo il "blowout preventer" (Bop), che impedisce le fughe di gas. Il sistema avrebbe dovuto tagliare e bloccare il flusso di petrolio dalla condotta principale e dunque prevenire disastri proprio come quello accaduto il 20 aprile nel Golfo del Messico.

Il "cervello" del Bop, ha detto ancora Benton alla Bbc, sono delle unità di controllo che rilevano se vi sono irregolarità."Abbiamo notato - racconta Benton - una perdita sull'unità di controllo e abbiamo informato gli uomini della compagnia". Questi ultimi "in una sala di controllo potevano accendere o spegnere quell'unità di controllo e accenderne un'altra, così da non dover interrompere la produzione".

L'operaio ha anche spiegato che il suo superiore avrebbe informato via e-mail sia la Bp che la Transocean delle falle appena scoperte, ma che nulla venne fatto. Riparare subito il difetto avrebbe significato un'interruzione temporanea dell'attività di trivellazione che sarebbe venuta a costare a Bp, circa 500mila dollari al giorno.


Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes