♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

11.5.10

cannabis: ruolo importante per cura della sclerosi laterale amiotrofica

Cannabis

La cannabis potrebbe rivelarsi preziosa nel contrastare la terribile SLA, la Sclerosi Laterale Amiotrofica; a dircelo ricercatori della School of Medicine dell’univesità di Washington in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Hospice and Palliative Care.


Oggi quando si parla di SLA, la scienza ammette i tanti lati oscuri della malattia, nonostante oggi rispetto al passato si conosca di più questamalattia degenerativa, ma non siamo purtroppo giunti ad una cura risolutiva e ciò per effetto della complessità della patologia che si presenta con processi di assoluta anormalità contrassegnati da elementi diversificati della progressione della patologia con la richiesta di farmaci via, via, diversi che agiscano sui singoli eventi contrari, per altro senza neanche risolverli.


Ma perché oggi si guarda alla Cannabis come un potenziale fattore in grado di arrestare in qualche modo la malattia? Per via degli effetti molteplici indotti dalla sostanza, a partire dalle capacità antinfiammatorie della sostanza ed al contempo neuroprotettivi manifestatisi a livello sperimentale dove si è assistito, dopo utilizzo di cannabis, ad un prolungamento delle
cellule neuronali e conseguente rallentamento della progressione della patologia.


La stessa Cannabis, grazie al potere detenuto quale potente analgesico, rilassante muscolare e broncodilatatore, potrebbe agire nel rallentamento degli effetti degenerativi della patologia, riduzione della scialorrea ( ipersalivazione ) del paziente, come agente efficace nell’ipnoinduzione e dunque contrastando l’insonnia del paziente affetto da SLA, compresa la possibilità offerta dalla sostanza di
stimolare l’appetito del paziente.


Quando si parla di Sla, scrivono gli scienziati, sia dal punto di vista delle cause che dei sintomi della malattia, la cannabis dovrebbe immediatamente essere oggetto di sperimentazione clinica. Basandosi sull’evidenza scientifica fin qui raccolta, concludono i
ricercatori, è ragionevole pensare che la cannabis possa rallentare in modo significativo il progredire della Sla, potenzialmente allungare l’aspettativa di vita dei pazienti e ridurre significativamente i sintomidella malattia.


Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes