♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

28.4.10

proprietà benefiche del farfaro


Il Farfaro (Tussilago farfara L.), conosciuto anche con i nomi comuni di “Pljerche”, “tussilagine”, “piè d’asino”, “ugna cavallina”, “barbàz” e “petacciolo”, pur non avendo una particolare storia e tradizione possiede diverse virtù.

La droga, dal sapore amarognolo, ha proprietà espettoranti, calmanti della tosse, antinfiammatorie ed astringenti.

Le sue qualità trovano impiego nelle affezioni delle vie respiratorie, nei raffreddori e nelle bronchiti. Tuttavia se ne sconsiglia l’uso durante la gravidanza e durante l’allattamento; inoltre, l’assunzione prolungata può risultare epatotossica per la presenza di alcaloidi.


In cosmetica il farfaro viene utilizzato per combattere le rughe, mentre l’infuso, aggiunto all’acqua del bagno, ha effetto emolliente.

Una particolarità di questa pianta deriva dalle foglie che una volta essiccate possono essere fumate per combattere l’asma. Il succo, invece, serve a combattere il catarro bronchiale dei fumatori.


Reazioni:

2 commenti esagitati e considerazioni varie:

Iviz ha detto...

A me il Farfaro lo toglie i Gentista.

Iviz ha detto...

il Gentista

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes