♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

14.4.10

New Conversations - Vicenza Jazz 2010


15° Edizione

7-15 maggio 2010

"Allonsanfàn: il jazz di là dalle Alpi"

COMUNICATO STAMPA

Sulla scia dell'enorme successo riscosso nel 2009, il festival New Conversations - Vicenza Jazz è pronto a lanciarsi in una nuova edizione, la quindicesima, che si preannuncia altrettanto ricca di sorprese musicali, con un cartellone in cui spiccano produzioni esclusive di grande prestigio e originalità creativa, nomi storici della musica afro-americana e un'ampia carrellata di artisti sia statunitensi che europei tra i più amati dal pubblico.

New Conversations – Vicenza Jazz 2010 si terrà dal 7 al 15 maggio, con un prologo il 6 maggio. La presenza di artisti come Elio delle Storie Tese (impegnato come voce recitante in una versione jazz di Pierino e il Lupo), Richard Galliano (con l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza), gli Incognito, Joshua Redman, Brad Mehldau, McCoy Tyner, Gonzalo Rubalcaba, Roy Haynes, per non citarne che alcuni, farà di New Conversations – Vicenza Jazz 2010 una vera sfilata di star e, soprattutto, un’occasione per ascoltare quanto di meglio ci sia sull’attuale scena concertistica jazz e dei generi affini. Il festival vicentino avrà inoltre un rilevante epilogo il 25 maggio, con un concerto in solo di Bobby McFerrin.

Vicenza Jazz è organizzato dal Comune di Vicenza, in collaborazione con la Regione Veneto, il Ministero per i beni e le attività culturali, con l'importante contributo del main sponsorTrivellato – Mercedes Benz e grazie al sostegno di A.I.M., Confcommercio Vicenza, Fondazione Cariverona e Panic Jazz Club.

Come da tradizione, i concerti di Vicenza Jazz si terranno in alcuni dei luoghi architettonici più suggestivi della città palladiana: ben quattro serate si svolgeranno nella cornice mozzafiato del Teatro Olimpico, ma saranno coinvolti anche palazzi antichi (come il Leoni Montanari, dove si esibirà il trio del virtuoso contrabbassista Reanud Garcia-Fons) e vari luoghi all'aperto, come Piazza dei Signori (dove si terrà il concerto a ingresso gratuito degli Incognito).

La quindicesima edizione di Vicenza Jazz avrà per titolo "Allonsanfàn: il jazz di là dalle Alpi" e sarà in gran parte dedicata ai musicisti e alle opere più rappresentativi dalla cultura francese: il festival conferma così la grande attenzione che da sempre concede alle migliori manifestazioni del jazz europeo. Il direttore artistico Riccardo Brazzale è riuscito a coinvolgere nel programma del festival molti fra i maggiori musicisti francesi di ambito jazzistico: dal fisarmonicista Richard Galliano, ai contrabbassisti Renaud Garcia-Fons,Michel Benita ed Henri Texier, sino alla sassofonista Géraldine Laurent e al batterista italofrancese Aldo Romano. Ancor più significativi saranno un paio di progetti italofrancesi che verranno ripresi a Vicenza proprio per l'occasione: l'omaggio multimediale al cinema di Truffaut da parte della pianista Rita Marcotulli e quello alle canzoni di Charles Trenet ideato dalla cantante Barbara Casini.

Le ampie dimensioni di Vicenza Jazz 2010 concederanno ampio spazio anche ai grandi interpreti del panorama jazzistico italiano: Roberto Gatto, Fabrizio Bosso, Danilo Rea,Paolo Damiani, Pietro Tonolo, Paolo Birro... Un progetto importante sarà l'evento di chiusura del festival, che vedrà Elio, popolarmente noto quale leader delle "Storie Tese", impegnato nel ruolo di voce recitante nel capolavoro di Prokofiev Pierino e il lupo, che verrà proposto in una particolare rivisitazione per orchestra jazz creata in esclusiva per il festival vicentino, arrangiata da Roberto Spadoni ed eseguita dall'Orchestra Jazz dei Conservatori del Veneto.

Di assoluto rilievo sarà poi la programmazione che animerà lo spazio del Teatro Astra, che si trasformerà in un jazz club after hours sotto l'ormai inconfondibile nome di "Panic Jazz Café Trivellato". La programmazione, curata da Luca Berton, patron del Panic Jazz Club di Marostica, può vantare la presenza di nomi sorprendenti: dal prologo di giovedì 6 maggio con la chitarra di Kurt Rosenwinkel al gran finale di sabato 15 con il sax di Kenny Garrett. In mezzo, tanti protagonisti del jazz italiano (Francesco Cafiso, Nicky Nicolaicon Stefano Di Battista...) e, soprattutto, internazionale (da Benny Golson a Eli Degibri con Aaron Goldberg) e tante idee come quella di un trio in residence con il pianista Soren Kjaergaard, Ben Street al basso e Andrew Cyrille alla batteria.

Scorrendo in ordine cronologico il ricco programma di Vicenza Jazz 2010, sin dalla serata inaugurale di venerdì 7 maggio al Teatro Olimpico ci si imbatte in una produzione originale e in esclusiva, con il celebre fisarmonicista francese Richard Galliano che si esibirà con il sontuoso accompagnamento orchestrale fornito dall'Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza diretta da Giancarlo De Lorenzo. Il concerto di Galliano sarà preceduto dall'esibizione del quartetto del contrabbassista Chuck Israels, che è stato un componente fondamentale dei trii di Bill Evans nell'importantissima stagione 1961-66.

Sabato 8 il tradizionale concerto gratuito all'aperto nella cornice di Piazza dei Signori avrà per protagonista la band acid-jazz per antonomasia: gli Incognito, in data unica per l'Italia.

Domenica 9 ci si sposta al Teatro Comunale per un duetto di star: il sassofonista Joshua Redman e il pianista Brad Mehldau, musicisti tra i più rappresentativi del mainstream jazz odierno, amati dalla critica e idolatrati dal pubblico.

Altri mostri sacri della musica afro-americana arriveranno nei due giorni seguenti: lunedì 10al Teatro Comunale ci sarà il quartetto del pianista McCoy Tyner, una super band tra le più ambite e ammirate. Tyner, lanciato dalla lunga militanza nello storico quartetto di John Coltrane, è, in compagnia del solo Bill Evans, il pianista più influente del jazz moderno.Martedì 11 si ritorna nella monumentale ambientazione del Teatro Olimpico con un doppio appuntamento. Si inizia con una performance in solo di Gonzalo Rubalcaba, pianista dalla tecnica e il suono tra i più sopraffini che si possano ascoltare; poi la Fountain of Youth Band del batterista Roy Haynes darà una dimostrazione del suo jazz pirotecnico: Haynes, in barba ai suoi 85 anni, rimane a tutt'oggi uno dei più dinamici generatori di ritmi afro-americani.

Le tre serate successive vedranno un'alternanza di jazzisti di punta di provenienza italiana e francese. Mercoledì 12 sul palco del Teatro Comunale saliranno ben tre diverse formazioni capitanate dal batterista simbolo del jazz italiano, Roberto Gatto: si potranno così ascoltare uno dopo l'altro il Quintetto di Gatto impegnato nel progetto "Tribute to Shelly Manne", il duo con il pianista Danilo Rea e la nuova formazione I-Jazz Ensemble 2010, un ottetto creato su impulso dell'associazione i-jazz, che raccoglie alcuni dei principali festival italiani, compreso Vicenza Jazz. Giovedì 13 al Teatro Olimpico si celebrerà il jazz francese: prima con il quartetto all-stars franco-italiano che affianca Aldo Romano(batteria), Fabrizio Bosso (tromba), Géraldine Laurent (sax) ed Henri Texier(contrabbasso), poi con "Formidable!", l'omaggio alle canzoni di Charles Trenet ad opera del quartetto della cantante Barbara Casini. Due gruppi anche venerdì 14 al Teatro Comunale: si inizia con il duo formato da Danilo Rea e Paolo Damiani, ai quali si unirà anche il sassofonista Pietro Tonolo, mentre nella seconda parte della serata la pianistaRita Marcotulli rispolvererà il progetto multimediale "La femme d'à côté", ispirato al film Lasignora della porta accanto di François Truffaut.

L'espressione "gran finale" è quanto mai pertinente per l'ultima serata del festival: sabato 15 al Teatro Olimpico Elio delle Storie Tese sarà la star di una produzione musicale in esclusiva per Vicenza Jazz: Pierino e il Lupo. Si tratterà naturalmente di una versione jazz della favola in musica di Prokofiev, eseguita dall'Orchestra Jazz dei Conservatori del Veneto diretta da Roberto Spadoni, che è autore anche del nuovo arrangiamento. La serata finale del festival prevede inoltre in apertura l'esibizione dell'eccitante trio del batterista Jeff Ballard.

Infine, quest'anno Vicenza Jazz avrà anche un epilogo, un appuntamento il cui prestigio musicale corona perfettamente l'elevato livello della programmazione della quindicesima edizione del festival. Martedì 25 maggio al Teatro Comunale Bobby McFerrin, icona della musica vocale capace di trascendere i generi, si esibirà in una delle sue memorabili performance in solo.

Numerose altre iniziative arricchiranno il programma della quindicesima edizione di Vicenza Jazz: due messe musicali (tra cui la Messa Jazz di Jacques Loussier) eseguite dal Coro e Orchestra di Vicenza sotto la direzione di Giuliano Fracasso, numerose proiezioni cinematografiche, un workshop di canto, un seminario e diverse attività concertistiche presso il Conservatorio "Pedrollo", una mostra dedicata alla musica futurista al LAMeC (Basilica Palladiana) e l'apertura sino alla mezzanotte e con ingresso libero di numerose mostre e musei cittadini.

PROGRAMMA

Giovedì 6 maggio (prologo)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Kurt Rosenwinkel Trio

Kurt Rosenwinkel (chitarra), Eric Revis (contrabbasso), Rodney Green (batteria)

Venerdì 7 maggio

Teatro Olimpico, ore 21

Chuck Israels European Group

Chuck Israels (contrabbasso), Paolo Birro (piano), Alex Hagen (chitarra), Alfred Kramer (batteria)

Richard Galliano & strings

Richard Galliano (fisarmonica), Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, direttore: Giancarlo De Lorenzo

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Nelson Faria Trio feat. Gaetano Partipilo

Nelson Faria (chitarra), Alfredo Paixao (basso, voce), Reinaldo Santiago (percussioni), Gaetano Partipilo (sax)

Nicky Nicolai con Stefano Di Battista

Nicky Nicolai (voce), Stefano Di Battista (sax tenore e soprano), Valentino Corvino (violino, live electronics), Roberto Tarenzi (pianoforte), Dario Rosciglione (contrabbasso), Marcello Di Leonardo (batteria)

Sabato 8 maggio

Chiesa di San Giuliano, ore 18

Messa Jazz di Jacques Loussier con il Coro e Orchestra di Vicenza, direttore: Giuliano Fracasso

Piazza dei Signori, ore 21

Incognito

Jean-Paul ‘Bluey’ Maunick (leader, chitarra), Matthew Cooper (tastiere), Francis Hylton (basso), Peter Biggin (batteria), Daniel Carpenter (tromba), Simon Willescroft (sax), David Williamson (trombone), Vanessa Haynes, Joy Rose, Tony Momrelle (voci)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Francesco Cafiso “Island Blue Quartet” + Stefano Bagnoli

Francesco Cafiso (sax alto), Dino Rubino (tromba), Giovanni Mazzarino (pianoforte), Rosario Bonaccorso (contrabbasso), Stefano Bagnoli (batteria)

Domenica 9 maggio

Chiesa di San Marco, ore 11

Messa Congolese con il Coro e Orchestra di Vicenza, direttore: Giuliano Fracasso

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 15

Thelonious School 20th

Palazzo Leoni Montanari, ore 17

Renaud Garcia-Fons Trio

Renaud Garcia-Fons (contrabbasso), Kiko Ruiz (chitarra), Rollando Pascal (batteria, percussioni)

Teatro Comunale, ore 21

Joshua Redman & Brad Mehldau Duo

Joshua Redman (sax tenore), Brad Mehldau (pianoforte)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

The Rolling Stones Project

Bernard Fowler (voce), Darryl Jones (basso), Michael Davis (trombone), Tim Ries (sax, pianoforte), Ben Monder (chitarra), Marc Miralta (batteria)

Lunedì 10 maggio

Teatro Comunale, ore 21

McCoy Tyner Quartet

McCoy Tyner (pianoforte), Gary Bartz (sax), Gerald Cannon (contrabbasso), Eric Kamau Gravatt (batteria)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Kjærgaard- Street- Cyrille

Søren Kjærgaard (pianoforte), Ben Street (contrabbasso), Andrew Cyrille (batteria)

Jerome Sabbagh Quartet feat. Ben Monder

Jerome Sabbagh (sax), Ben Monder (chitarra), Joe Martin (contrabbasso), Jochen Rueckert (batteria)

Martedì 11 maggio

Teatro Olimpico, ore 21

Gonzalo Rubalcaba Solo

Gonzalo Rubalcaba (pianoforte)

Roy Haynes Fountain of Youth Band

Roy Haynes (batteria), Martin Bejerano (pianoforte), Jaleel Shaw (sax), Danid Wong (contrabbasso)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Kjærgaard- Street- Cyrille

Giovanni Falzone Quartet – Around Jimi Hendrix

Giovanni Falzone (tromba), Valerio Scrignoli (chitarra), Michele Tacchi (basso), Riccardo Tosi (batteria)

Mercoledì 12 maggio

Teatro Comunale, ore 21

Roberto Gatto carte blanche:

Roberto Gatto Quintet “Tribute to Shelly Manne”

Marco Tamburini (tromba), Luca Mannutza (pianoforte), Max Ionata (sassofoni), Giuseppe Bassi (contrabbasso), Roberto Gatto (batteria)

Danilo Rea & Roberto Gatto Duo

Danilo Rea (pianoforte), Roberto Gatto (batteria)

Roberto Gatto I-Jazz Ensemble 2010

Gaetano Partipilo (sax alto), Max Ionata (sax tenore), Giovanni Falzone (tromba), Roberto Rossi (trombone), Alessandro Lanzoni (pianoforte), Battista Lena (chitarra), Dario Deidda (basso), Roberto Gatto (batteria)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Kjærgaard- Street- Cyrille

Benny Golson meets Massimo Faraò Trio

Benny Golson (sax), Massimo Faraò (pianoforte), Carmelo Leotta (contrabbasso), Carmen Intorre (batteria)

Giovedì 13 maggio

Teatro Olimpico, ore 21

“Una serata col jazz francese”

Bosso-Laurent-Texier-Romano "Complete Communion"

Aldo Romano (batteria), Fabrizio Bosso (tromba), Géraldine Laurent (sax), Henri Texier (contrabbasso)

Barbara Casini "Formidable!" - Homage à Charles Trenet

Barbara Casini (voce), Fabrizio Bosso (tromba), Pietro Lussu (pianoforte), Ares Tavolazzi (contrabbasso)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Kjærgaard- Street- Cyrille

Donny McCaslin Trio

Donny McCaslin (sax tenore), Scott Colley (contrabbasso), Antonio Sanchez (batteria)

Venerdì 14 maggio

Teatro Comunale, ore 21

Danilo Rea & Paolo Damiani Duo plus Pietro Tonolo

Danilo Rea (pianoforte), Paolo Damiani (violoncello, effetti elettronici), Pietro Tonolo (sax tenore e soprano)

Rita Marcotulli "La femme d’à côté" - Homage à Truffaut

concerto multimediale ispirato al film La signora della porta accanto

Rita Marcotulli (pianoforte e tastiere), Daniele Tittarelli (sax), Michel Benita (contrabbasso), Roberto Gatto (batteria), Aurora Barbatelli (arpa celtica), Luciano Biondini (fisarmonica), Maria Teresa De Vito (regia)

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Kjærgaard- Street- Cyrille

Eli Degibri Quartet feat. Aaron Goldberg

Eli Degibri (sax), Aaron Goldberg (pianoforte), Barak Mori (basso), Obed Calvaire (batteria)

Sabato 15 maggio

Palazzo Leoni Montanari, ore 17

Nicola Babini Trio

Concerto di musiche futuriste per pianoforte, violoncello e voce recitante

Teatro Olimpico, ore 21

Jeff Ballard Trio

Jeff Ballard (batteria, percussioni), Lionel Loueke (chitarra), Miguel Zenón (sax)

Elio in “Pierino e il lupo”

Elio (voce recitante), Orchestra Jazz dei Conservatori del Veneto, direttore: Roberto Spadoni

Teatro Astra, Panic Jazz Cafè Trivellato, ore 21:30

Kjærgaard- Street- Cyrille

Kenny Garrett Quartet

Kenny Garrett (sax), Kona Khasu (basso), Johnny Mercier (organo Hammond, tastiere), Nathan Webb (batteria)

Martedì 25 maggio

Teatro Comunale, ore 20:30

Bobby McFerrin

Bobby McFerrin (voce)

ALTRE INIZIATIVE

Mostre e Musei
Dal 30 aprile al 23 maggio, LAMeC – Basilica Palladiana

“La distruzione della quadratura”

Luigi Russolo, Francesco Balilla Pratella E l’avventura della musica futurista

Oggetti, quadri, libri, partiture e… intonarumori

Orari: martedì-venerdì 10-12:30 e 15-19; sabato-domenica 10-12:30 e 15-24

La Nuit des musées

15 maggio: Musei e mostre aperti fino alla mezzanotte

Pinacoteca di Palazzo Chiericati

Museo Naturalistico-Archeologico

Museo del Risorgimento e della Resistenza

Museo Diocesano

Gallerie di Palazzo Leoni Montanari

LAMeC

Casa del Palladio

Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza
da lunedì 3 a mercoledì 5 maggio: workshop di canto con Pete Churchill “The Jazz Vocal Performance”

per info: 0444 507551

mercoledì 5 maggio, Sala Concerti del Conservatorio, ore 21: concerto conclusivo delworkshop di canto con Pete Churchill

sabato 8 maggio, Oratorio di Santa Chiara, ore 17: concerto degli allievi della scuola di fisarmonica

venerdì 14 maggio, ore 10:30

Seminario con Maurizio Franco Django Reinhardt: il centenario di un artista contemporaneo

sabato 15 maggio, Sala Concerti del Conservatorio, ore 20:30
"A Est della Musica. Le facce della guerra"
musiche di S. Rachmaninov; liriche di M. Musorgskij, P. Čajkovskij, S. Prokofiev

Allievi ed ex allievi del Conservatorio

Informazioni:

Comune di Vicenza - Assessorato alle Attività Culturali

Ufficio Cultura: tel. 0444 222101

Ufficio Festival: tel. 0444 221541

e-mail: vicenzajazz@comune.vicenza.it info@vicenzajazz.org

web: www.vicenzajazz.org

www.comune.vicenza.it

www.myspace.com/vicenzajazz

Prezzi concerti delle ore 21:

7, 9 e 15 maggio: intero euro 25 + 2,50 d.p.; ridotto 20 + 1,50 d.p.

10,11, 12, 13, 14 maggio: intero euro 20 + 1,50 d.p.; ridotto 15 + 1,50 d.p.

Incognito: concerto gratuito

Riduzioni per giovani fino ai 30 anni, over 60, associazioni culturali musicali, soci Touring Club Italiano, dipendenti Comune di Vicenza, dipendenti AIM

Abbonamento per 8 concerti: intero 115 euro, ridotto 90 euro

Prevendite: Teatro Comunale Città di Vicenza, viale Mazzini 39, tel. 0444 324442; martedì-venerdì: 15-19; sabato:11-13,16-19

on line: www.greenticket.it

e in tutti i punti greenticket, call center 899 500 055
agenzie AVIT
Filiali della Banca Popolare di Vicenza






Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes