♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

4.3.10

"olimpiadi" della scienza a San Diego

Il diabete dei delfini
Ingrandisci la foto
Anche i delfini si ammalano di diabete. Secondo gli esperti possono rappresentare un modello di studio interessante per le malattie dell’uomo.
Questa è una delle "novità" raccontate dagli scienziati durante il meeting annuale dell’Aaas, l’American Association for the Advancement of Sciences, quella che pubblica la rivista Science.
Quattromila scienziati da tutto il mondo radunati per il convegno dell’American Association for the Advancement of Science (AAAS). Ecco il reportage del nostro corrispondente Paolo Pontoniere.

Parafrasando Eduardo De Filippo si potrebbe dire che le Olimpiadi non finiscono mai. Se a Vancouver (Canada) sono in corso quelle invernali, a San Diego, in California si sono svolte quelle della scienza. È questo il pensiero di Peter Agre, premio Nobel per la chimica nel 2003 e presidente della American Association for the Advancement of Science (AAAS) per definire l’annuale convegno della maggiore associazione scientifica del pianeta: quasi 4 mila scienziati provenienti da tutti gli angoli del globo, accompagnati da centinaia di giornalisti.
La grande abbuffata presenta un ricco menu: nanotecnologie, chimica, fisica, matematica, biotecnologie, genetica, astrologia, astrofisica , cibernetica e tantissimo altro ancora in 150 simposi che spaziano dall’effetto esercitato dal Bisfenolo A (BPA) al significato delle etichette che coprono le scatole di cibo.

La responsabilità degli scienziati
Quest’anno l’obbiettivo degli organizzatori, dichiarato con forza e chiarezza da Agre nel suo discorso di apertura, è avvicinare la scienza (e gli scienziati) alla
società civile: «È nostro dovere spiegare alla gente cosa facciamo con i fondi pubblici che ci affidano».

I simposi più interessanti del primo giorno
Così durante la prima giornata di questo 176esimo convegno della AAAS i ricercatori hanno cominciato a presentare e discutere i fattori ambientali e genetici che spingono i leoni marini a sviluppare l’epilessia; di marini tubolari che trivellano il fondo marino alla ricerca del petrolio e di granchi con le gambe pelose.

Il diabete dei delfini
Un’altra interessantissima ricerca riguarda i delfini: soffrono di diabete anche loro. Tutta colpa del loro cervello che, come quello degli uomini, è molto grande (più di quello delle scimmie) e ha bisogno di zuccheri per funzionare. Ma i delfini sono in grado di accendere e spegnere la resistenza all’insulina e seconda delle condizioni fisiche e della disponibilità di cibo. La scoperta presenta delle potenziali opportunità per trattare il diabete negli esseri umani.

Progesterone per traumi cranici

Particolare interesse ha destato la ricerca presentata dagli scienziati della Emory University di Atlanta: le iniezioni di progesterone (un ormone prodotto naturalmente dalle donne durante la gravidanza e che viene usato anche come contraccettivo orale), possono ridurre del 50 per cento la mortalità dei traumi cranici. Secondo i ricercatori della Emory l’ormone, che prepara il ventre della donna a sostenere una gravidanza ed è fondamentale nello sviluppo del sistema nervoso del feto, riesce anche a protegge i neuroni dagli effetti delle ferite mortali. Somministrato a 159 pazienti il progesterone in sei mesi riusciva a migliorare nettamente il decorso del trauma. I ricercatori sono adesso impiegati in un test che coinvolgerà altri 1140 pazienti in un arco di sei anni.

“Inchiostro elettrico”
Interessante anche uno studio presentato da alcuni ricercatori del dipartimento di ingegneria della Stanford University che sfrutta le nanotecnologie per creare batterie super leggere. La ricetta è semplice: prendi un pezzo di carta, imbevilo in una soluzione di inchiostro e nano tubi di carbonio e nanofili di argento, e lo hai trasformato in una batteria. Funziona anche sulla stoffa e – in un futuro – sarà in grado di trasformare gli abiti in batterie in grado di far funzionare cellulari e lettori mp3.

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes