♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

24.12.09

e vaffanculo anke al santo natale...


QUESTO POST E' TUTTO PER IL MIO AMICO CARLITOS, KE HA CAPITO TUTTO DALLA VITA... INFATTI, PER NATALE VA A SGAMBETTARE LONTANO DA TUTTO E TUTTI, NEL POSTO PIU' VICINO AL CIELO... TI AUGURO UNA BUONA AVVENTURA E UNA BUONA VITA... A TE E ALLA PICCOLA VERDIANA... KE LA FORZA SIA CON VOI...
E ASTA ALL'ASTA SIEMPRE... A POSTERIOR...

E Vaffanculo anche al Santo Natale… e si signori… io mi dissocio da tutta questa ipocrisia di merda fintamente buonista... mi dissocio da tutta questa allegria artificiale che ci vogliono far inghiottire a tutti i costi… anche perchè anche quest’ anno non ho voglia di spaccarmi la testa e di svenarmi, per ficcare un regalo del kazzo sotto un insignificante albero pieno di palle ( ne ho già troppe io di palle )… anche quest’anno non ho voglia di leggere prevedibili e infantili letterine, indirizzate ad un finto babbo bastardo…
Infatti, anche quest'anno non ho problemi a confessare che il Natale mi ha già stra-scassato le palle, ancor prima che arrivi. Sarà perchè, detto sinceramente, non vedo l’ora che finisca tutta questa kermesse ridicola e falsa , altro che spirito del Santo Natale; chi parla di questo periodo come un periodo di Festa è solo un demente, che non ha proprio capito nulla dalla vita…
Oltre alle odisee viabilistiche create ad hoc, ufficialmente dando la colpa alla neve e al gelo ( ma sarà vero? ), vorrei sottolineare il fatto che è già da qualche anno che fin da ottobre si vedono campeggiare luminarie, addobbi e affini, sia nei mega centri commerciali, come nelle città, per arrivare ai paeselli più sperduti, tristi, molto tristi, sempre più finti e tristi… e secondo il mio modesto parere la cosa è diventata alquanto squallida…
Ad esempio, se ben ricordo, un tempo il pandoro o il panettone comparivano nei supermercati soltanto dopo l’8 dicembre, infatti queste tipicità si mangiavano solo tra Natale e Capodanno o giù di lì. Ora no, ti vogliono far credere che non c’è più tempo… Ti vogliono far credere che è meglio prenderli qualche mese prima o magari già a Pasqua, con colomba e uova, per magari farci merenda o colazione per tutto il resto dell’anno… metti che poi finiscono… Il motto è comprate, comprate, comprate...
Quindi, subito dopo aver acquistato panettone o pandoro, ti obbligano ad andare con i pensieri ad altri acquisti… così, niente idee personali, ma tacitamente diretti a far code per un parcheggio nell’odiato-amato centro commerciale. Ed è proprio da questo luogo che fuoriesce con tutta la sua forza plastica il famigerato spirito del Sacro ( ma che kazzo avrà di Sacro poi? ) Natale…

Infatti, per raggiungere questo luogo di supplizio gioioso, bisogna obbligatoriamente mettersi in coda per entrare nel parcheggio, che magari comincia a qualche km di distanza, e così già si intravedono scene dell’altro mondo… scene dove ci sono persone che litigano, sbraitando, si incazzano, insultandosi per uno stupido posto auto… E in questa menata, coinvolgono sorelle, madri, zii, nonni, fidanzate e si gioca al chi più bene insulta e al chi meglio riesce a farsi le proprie ragioni... Proprio un bello sport del kazzz... o del Natale per meglio dire!!!
Spesso praticando questo gioco, si arriva persino alle mani... e perché poi???
Solo perchè le persone sono impazientemente felici di entrare nella mega bolgia, tutto per farsi più rapidamente fregare…
Infatti, quando girando per quei lidi, incontri questa gente ti dice... “ah ma che dù palle questo Natale… tutti convinti da questa febbre dei regali… tutti che si lamentano di non avere soldi… tutti che dicono che il paese va a rotoli, che la gente non mangia, che per colpa di questo governo del kazzo che ci massacra con le tasse, che... ”.
E tu che fai??? Un attimo dopo gli chiedi che cosa hanno comprato???
E loro magari ti rispondono "vantandosi" della mostruosa cifra spesa… infatti è risaputo in tutto l mondo, di quanto coglioni sono gli italiani, più che capaci di bruciarsi tutta la tredicesima, solo per comprare puttanate o fare regali superflui, o magari per il semplice gusto di farsi belli....
Quindi, non importa poi veramente a nessuno se il prezzo del pane o della pasta aumenta, o se dopo le sceneggiate e i falsi perdoni del nostro premier, tutto il mondo ci ride dietro…
Amici, io non mi indigno solo per il parcheggio o perché potrei far fatica a spendere 2000 euro per regali di Natale, o magari perché non potendo fare la settimana bianca, sono costretto a fare da balia a mia nonna ( che amo, adoro più di una madonna ), no mi indigno e mi vergogno per tutti noi-voi, che vi dimenticate che a questo mondo c’è gente che non riesce ad arrivare alla fine della giornata....
Quindi, il minimo che posso dire è Vaffanculo al Santo Natale e andatevene a quel paese tutti quanti… me compreso… Inoltre , suggerisco a tutti voi-noi di non lamentarvi più della “crisi” e di avere l’accortezza di starvene zitti se malauguratamente vi accorgete che i nostri politici ci fottono a tutto spiano… Però, ad essere completamente sincero, devo aggiungere che c’è un’altra cosa che odio sotto il periodo natalizio ed è la quantità di imbranati-incapaci che vanno in giro in auto… tutti allegri e spensierati, senza avere la minima idea di dove kazzo andare…
Infatti, la maggior parte di questi signori, prende l’auto con l’assurda scusa di dover andare a comprare una merda di regalo, per poi fregiarsi di un posto dove infilare la macchina o dove poter gettare dei soldi per fare un regalo che nessuno apprezzerà….
In questi giorni, più che in altri periodi dell’anno, gran parte della gente pensa di poter guidare guardando in giro, magari parlando al telefonino, fumando, mettendo la freccia a sx per poi girare a dx, andando ai 20 km all’ora, stando in mezzo alla strada, per poi bloccarsi automaticamente se trovano un buco o se si ricordano di dover andare in un determinato posto, rischiando così di causare incidenti ed altre migliaia di incazzature…
E allora anche a voi non viene da chiedervi, ma perché facciamo tutto questo??? Ma perché non abbiamo l’intelligenza di fermarci un attimo a riflettere e non abbiamo il coraggio di guardarci da fuori  analizzando le cose con razionalità??? Ma perché siamo tanto ridicoli??? Ma con che coraggio poi ci lamentiamo di chi ci governa, se poi siamo i primi a comportarci da stupidi animali, che camminano sopra i problemi pur di fare una fantomatica bella figura con amici e parenti per poter dire, con atteggiamento da figo, “ sai, ho speso 2000 euro di regali”…
Quindi fanno bene a trattarci da pezze da piedi, infatti ci comportiamo proprio come vogliono e prevedono i signori del marketing… dire che siamo semplici sudditi-consumisti sarebbe ripetitivo e qualunquista, quindi evito di ripeterlo, anche se lo penso fortemente…
Infatti, persino sua Santità ù Papa ogni tanto ricorda ai suoi creduloni fedeli che il Santo Natale va difeso dalla smania delle compere…
Egli suggerisce di non smaniare per i beni materiali superflui, infatti è per questo che ha fatto allestire l’albero di Natale a Piazza San Pietro, abete di circa 150 anni, fatto tagliare e trasportare dal Trentino, alto circa 30 metri e di più di 3 tonnellate di peso (con annessi i costi di trasporto e i problemi di inquinamento )…
Io mi domando, ma era proprio necessario segare un si nobile albero e metterlo li per i turisti ???

Ma che cavolo c’entra con la religione cristiana un’albero di natale???

E sua Santità che ripete… “ Non fate i consumisti eh, eh… Che altrimenti potrebbe succedere che c’è un’entità che vi manda in un posto dove fa caldo, caldo …"
Sarà che più passa il tempo, più certe situazioni mi diventano pesati, ma se proprio proprio devo farmi passare tutto addosso, mi viene da pensare che il Natale lo lascerei unicamente ai bambini, senza magari viziarli troppo. Forse, l’unica cosa di bello è quella di riunire la famiglia ( per chi ce l’ha… e gli altri si sentono ancora più soli ) per qualche giorno e festeggiare così tutti insieme questa ricorrenza, ma tutto il resto reputo sia davvero inutile, fastidioso, ipocrita… Così, quando sento parlare di “stress” o “fobia” da acquisti natalizi mi vengono solo in mente un mucchio di sante parolacce… MERDA,KAZZO, VAFFANCULO, STRONZI, FOTTUTI BASTARDI, ETC...
A questo mondo niente ( o quasi ) è obbligatorio, quindi credo ci si possa anche comportare da persone mature e decidere che per quest’anno di regali – se necessario – non se ne fanno ( ripeto tra adulti mi sembrano proprio una cagata ), ma piuttosto si possono spendere giusto un po’ di soldi per stare tutti un po’ più uniti...
Quindi, leggere in giro sul web letterine con la lista dei doni non mi fa per nulla ridere o sorridere ( non ce l’ho con nessuno in particolare, è solo che la cosa mi intristisce molto ) e non credete che sia giustificato o simpatico comportarsi sempre da eterni bambocci, magari col fine di fare qualche visitina o qualche commento in più… Se vogliamo crescere e come persone, e come paese, così da non farci prendere più in giro da nessuno dobbiamo prima crescere dentro noi stessi… ( E se ve lo dice un eterno Peter Pan dovete crederci )…

Cari Amici, la vedo veramente dura, considerato la mentalità vigente in questo paese del menga, dove si fa a gara al dono più bello ed al pranzo più luculliano…
E poi accade che finita la festa ci si ritrova tutti nuovamente nella merda fino al collo…
Ora, non vorrei sembrare quello dai gusti retrogradi, cioè l’intellettualoide che si innalza sopra le parti, e che magari da giudizi avventati e pessimistici su se stesso e sugli altri, o che mostra il punto di vista nostalgico (“eh, una vola era tutto diverso…”), ma vorrei solo che tutti noi ci fermassimo un attimo a riflettere e ci rendessimo conto di cosa diavolo siamo diventati...
Secondo me facciamo tutti schifo, e soprattutto fa schifo il Santo Natale… AMEN…





Lupo



Reazioni:

4 commenti esagitati e considerazioni varie:

Carlitos ha detto...

grazie Giulio...

ti voglio bene

EL POLA ha detto...

Potrei dirti..hai totalmente ragione..ma purtroppo alla fine qlc regalo lo si afa sempre... e nn so perche'..ormai e' qlc anno che fortunat lavoro sia Natale che Capodanno..e nn me ne frega un czz diste feste..preferisco festeggiare con gli amici un giovedi' di dicembre a Carru'.. e intanto nn vedo l'ora se nevadano ste feste(nn x me) x Partire..destinazione molto lontana..bella Lupo bella ITOS

Iviz ha detto...

mi associo al giovedì mattina a Carrù, un modo per riscoprire un'unità genuina, un po' cialtrona, certamente fresca e vera. un abbraccio a tutti quelli di quella spedizione e buone non feste a tutti gli altri.
un abbraccio

cecca ha detto...

purtroppo giulio ti rivolgi a dei ragazzi mavaffanculpisti che poi sono i primi egoisti che si fanno i cazzi propri non chiamano mai nessuno pensano solo a loro stessi a bere a f.......tu credi che i loro veri valori siano anke i tuoi ma il tuo disc vale forse per la tua generazione non per la mia il cui motto e' amici amici amici 1 bel cazzzzzzzoooooo........fanno cene e non chiamano e poi si offendono se tu non chiami loro.....vergogna....che delusione.....tu pensi di conoscerli cosi' bene????beh ti sbagli.....secondo me ovvio......per non parlare del discorso regali...li sono d'accordo anche se cmq a me dan da vivere.........e quando tu avevi locali e attivita' non guadagn bene sotto le feste??????questo e' 1 altro discorso......mi spiace ma la tua di stare uniti e volesse bene per me resta 1 UTOPIA.....baci cecca....resto a disp per chiarimenti

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes