♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

10.12.09

c'è chi specula sulla dipendenza da Internet

L’abbiamo appreso come uno scoop la notizia che esisterebbe una nuova malattia sociale,psichiatricain particolare da aggiungersi alle 300 già esistenti dello stesso ambito; stiamo parlando della “Dipendenza da Internet” che potrebbe essere annessa al manuale DSM-IV, il manuale di riferimento della psichiatria. E fin qui tutto bene, se intendiamo l’alta attenzione che il mondo riveste a tutte quelle anomalie del comportamento che sfociano nella patologia.

Il problema oggi è un altro, ovvero quello che, a fronte di una nuova acquisizione scientifica, c’è sempre in agguato il “furbo” che approfitta della situazione per proporre a caro prezzo terapie fantasiose ai soli fini di lucro. Si pensi a quell’istituto cinese che si propone di studiare e guarire i pazienti affetti da Dipendenza da Internet proponendosi con un macchinario che somministrerebbe venti minuti giornalieri di onde nanometriche mediante un sofisticato apparato che somiglia ad un casco da parrucchiere e che mimando l’esposizione alle onde dei pc allevierebbe i sintomi della .


Ne consegue che c’è allarme nell’ambiente della psichiatria che ha previsto ad esempio a Roma un ambulatorio specializzato che associa la farmacologia alla psicologia nel trattamento di quei pazienti affetti da dipendenza da Internet e che sono invece molto critici rispetto a quelle strategie di marketing tendenti a vendere ogni sorta di “cura” per qualsiasi manifestazione del comportamento umano.


Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes