♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

20.10.09

il mango

Il mango è un frutto esotico supercolorato. Di aspetto ricorda le pesche, ma rispetto a queste è più allungato, come un piccolo melone, e ha la buccia piena di buchini. La polpa è ottima, dolce e succosa, e sa di pesca, arancio e ananas tutti insieme: davvero straordinaria! Ma le qualità migliori di questo frutto sono le sue proprietà nutrizionali. Mezzo mango assicura infatti il 40% della vitamina A di cui abbiamo bisogno ogni giorno, e il 15% della vitamina C. E allora, la prossima volta che vai dal fruttivendolo, cerca un bel mango e dacci dentro!

Ci sono varietà a buccia verde, gialla e rossa.

Il mango viene coltivato in molti paesi tropicali e sub-tropicali, dove c'è il clima più adatto. L'Asia è il continente che ne produce le maggiori quantità, e l'India il più importante produttore, al punto che la quantità di mango che produce supera quella di tutta l'altra frutta messa assieme!

Alcuni mango si trovano in gennaio, ma normalmente si trovano in primavera e in estate, soprattutto giugno e luglio.

Il mango è originario dei paesi dell'Asia sudorientale, come l'India, dove lo si coltiva da più di 4000 anni. Poiché i suoi semi sono piuttosto grossi e il vento non riesce a disperderli naturalmente, si crede che la sua diffusione fuori dell'India sia dovuta alla gente che si spostava da un paese all'altro portando con sé l'intero frutto. Il mango arrivò in Africa intorno al 1500, e grazie alle navi portoghesi giunse in Brasile nel 1700. Più tardi, nel 1743, si scoprirono piantagioni di mango nelle Indie Occidentali.

I mango migliori sono quelli sodi, senza macchie o ammaccature. Ricordate che il loro colore varia a seconda della varietà, e non indica perciò una maggior grado di maturità o un migliore sapore. Il mango ben maturo è quello la cui polpa cede a una leggera pressione delle dita, e produce un aroma fruttato dal picciolo. Se comprate un mango ancora un po' acerbo, lasciatelo maturare a temperatura ambiente per 3-5 giorni. Una volta maturo, conservatelo in frigo finché decidete di mangiarlo, ma per non più di un paio di giorni.

Perché contiene molta vitamina A ed è anche una buona fonte di vitamina C.

Taglia un mango a fettine sottili, e mettile nel gelato.

Reazioni:

4 commenti esagitati e considerazioni varie:

Roberto Tramarin ha detto...

Ragazzi, i mango che abbiamo in Australia non hanno nulla a che vedere con quelli che trovate dalle vostre parti,,,, sono eccezionali,,, chiedete conferma a El Pola..un abbraccio forte dall'Australia.... Roberto

EL POLA ha detto...

Hai ragione... i mango australiani sono super..ma anche in Brasile devo dire sono spettacolari...Roberto dovrebbe fare un articolo dove ci spiega come si taglia il mango... che nn e' cosa facile..

Carlitos ha detto...

VOGLIAMO IL POST SUL TAGLIO DEL MANGO!!

Sandra ha detto...

gmam gmam... ho sentito dire che quelli del Brasile sono imbattibili! io lo adoro è buonissimo!!!

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes