♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

18.9.09

ITALIANI BRAVA GENTE... L'ITALIA E' IN GUERRA... DA PARA' A PARA'...

Il giorno dopo la morte dei 6 parà italiani in terra straniera, forse "TUTTI" coloro che avevano gli occhi chiusi o tutti coloro che guardando da un'altra parte fingevano di non sapere che l'esercito italiano era coinvolto in una assurda guerra, e in un costante massacro, ora "FORSE" (si spera) l'han compreso...Premetto che fin da studente ho sempre mal digerito l’insegnamento della storia come "interpretazione" di fatti, dove inevitabilmente l’oggettività dello storico finisce col descrivere una sorta di realtà romanzata...I fatti, mi sono sempre chiesto, dove li mettiamo allora? Forse i morti di una guerra sono solo le comparse di un brutto film? Quindi vorrei fare un passo indietro e tornare a parlare di altri morti e di altre guerre, ad esempio l’olocausto...Vorrei parlare dei circa 6 milioni di ebrei è da considerarsi un "fatto" e non "un’opinione"...

Mio padre un carismatico partigiano "non dell'ultima ora", da sempre mi aveva messo in guardia: <!>... Lui la vera guerra di resistenza l’aveva fatta, e non aveva l'opportunità di morire al fronte per essere glorificato, ma macchiato, cacciato e braccato da tutti e da tutto... Quindi dall'alto del suo profondo istinto di sopravvivenza, per molti anni ha continuato a svegliarsi di soprassalto la notte, in un lago di sudore, urlando i nomi di suo fratello, e di tutti i compagni torturati, massacrati e assassinati senza ritegno e senza sostegno a parte di patria o di bandiera... Io, sono stato piu' volte in territorio di guerra, ho assistito a situazioni indescrivibili, ho preso parte a scontri armati, e sono stato sotto i bombardamenti aerei e di mortai... Pur soffrendo e rimanendo fortemente scioccato, mi son sempre domandato cosa avesse mai visto mio padre di così tragico e sconvolgente da portarselo dietro per tutto il resto della sua esistenza? Ciò che è capitato a mio padre è capitato a molti veterani della seconda guerra mondiale, ed ora toccherà da vicino moltissimi dei soldati italiani e no impegnati in queste "IMPROBABILI" missioni di PACE in territorio di Guerra...

A me personalmente hanno insegnato sin da piccolo una cosa semplicissima: " male non fare... paura non avere"... e mio padre mi ha anche insegnato che chinque entra in casa di altri con un'arma in pugno, se pur nascosto dietro una divisa, o con tutte le ragioni del mondo, commette un crimine, e prima o poi verràcacciato a pedate o peggio... Quindi, da tutti questi insegnamenti, e unendo tutte le tragedie del passato e di oggi, mi sono tornate alla mente le sue parole... Brevi racconti che narravano di soprusi, ingiusti massacri, navi affondate e … di tanta improvvisazione, di tanta vigliaccheria... Nei suoi racconti gente com Badoglio (che ha conosciuto e frequentato personalmente), Graziani e Vittorio Emanuele III erano dei delinquenti, mentre per il mio insegnante di storia, nel testo scolastico e anche nel testo di supporto il "Dizionario della Resistenza Italiana" del Rendina (un comandante partigiano), restavano solo figure vaghe, nomi vuoti di contenuto soltanto da imparare... Difficile non credergli, ma è anche difficile credere che una nazione non sia riuscita a liberarsi definitivamente dei mostri del passato attraverso una feroce, ma sottolineo onesta critica degli avvenimenti e che tutto sia potuto accadere in sordina, quasi la guerra fosse stata una sorta di infantile marachella... Ma quale storia mi raccontava mio padre? Egli mi suggeriva: <>... Francamente non ho mai avute risposte pronte e concrete, ma da qui a pensare che circa 1280 tra Santi, poeti e navigatori diventassero efferati ed impuniti assassini ce vuole!!! Non bastava forse lui, sua eccellenza il cavaliere (anche quello ..) Benito Mussolini, radice di ogni male?

Circa un mese ho rivisto un documentario su un canale bolscevico italiano ( rai 3), nel quali si parlava anche e non solo dei crimini fascisti commessi dagli italiani all’estero... Il cronista concludeva con queste parole: " fine del mito italiano"... "fine del motto... italiani brava gente"... Così, oltre alle mie esperienze personali, oltre al disagio maturato per i miei rapporti e le mie vicessitudini, oltre al mio disprezzo personale per la guerra, ho iniziato a "legare" tante cose... Qualcosa di nuovo è scattato in me, e forse ho finalmente trovato le giuste risposte, ma ormai mio padre non c’è più per ascoltarle: contro l’ultimo nemico non gli è rimasta che la resa... Ulteriori letture, in particolare alcuni articoli firmati da Angelo Del Boca, hanno rafforzato, con probanti documenti, quello che già sapevo da tempo, ed hanno rafforzato le mie convinzioni: gli Italiani non sono e non son stati migliori degli altri colonizzatori; hanno ucciso e seviziato con una disumanità tale da meravigliare persino gli stessi gerarchi nazisti... Gli italiani sono stati tra i primissimi a fare ampio uso di gas ed armi chimiche su popolazioni inermi, inoltre si sono impegnati fortemente nell’uso sistematico della tortura ad ampio raggio, nelle esecuzioni capitali, negli incendi, nei saccheggi, negli stupri e nelle sevizie, nella costruzione di campi di concentramento e nell’impiego di forni crematori. Tutto questo hanno elevato i decantati vessilli della Roma Imperiale a stracci e conseguentemente hanno trasformato noi italiani al livello di proscimmie... Il disgusto è tale, che raddoppia all’idea che sistematicamente queste prove vengano ancor oggi occultate e taciute alla nazione... Ma il problema è che tristemente in alcune zone del mondo questa cose vengono ancora fatte, atti impropri compiuti da persone che portano i colori del'italica nazione impressi sui gagliardetti della "nostra" divisa... Oggi, come allora NON SI HA IL DIRITTO, di sapere ciò che si è fatto agli "altri"! Ma bisognerebbe averne il DOVERE...

Una diffusa e strabica lungimiranza pensa ancor oggi che non sia il caso di rivangare certi avvenimenti, che si debba "cristianamente" perdonare... Io sono convinto che si può perdonare e dimenticare solo se prima si conosce che cosa sia realmente accaduto... o se si smettesse di commettere certi reati (anche se questi sono commessi da poki e non piu' dai molti... sono sempre in essere)... In secondo luogo non dobbiamo essere noi coloro che devono perdonare, ma semmai le decine di migliaia di vittime frutto della nostra stupida arroganza; loro sì hanno questo potere, noi no!!! Noi avevamo l’opportunità di decidere di non sterminarli, ma al contrario, così non abbiamo scelto, loro no: potevano e ancora in alcuni casi "possono" solo subire le nostre torture!... E molti dei nostri Pattriottici Professionistici Soldati (molti dei quali si sono arruolati perchè questa è una delle poche alternative che hanno avuto dalla vita e dalla patria, per avere un'opportunità di vita dignitosa... Anno 2009, morire di fame... o morire ammazzati ammazzando "protetti" da una divisa...) potranno finalmente scegliere di tornare a casa... Ora mi concedo, segnalandovi un sito molto molto interessante www.criminidiguerra.it Premetto al volenteroso lettore, che non sarà una lettura "facile" e tantomeno piacevole, ma da prendere in piccole dosi e a stomaco vuoto, lontano dai pasti... Quelle revisioni storiche che noi non abbiamo saputo e voluto fare le faranno i posteri e non ci sconteranno nulla, tanto meno questa immatura superficialità che ancora ci contraddistingue...

ITALIANI, BRAVA GENTE... MA NON TROPPO...
Ps. ARRUOLATI, GIRI IL MONDO, CONOSCI GENTE NUOVA, L'AMMAZZI... E TI AMMAZZANO...


Lupo
Reazioni:

4 commenti esagitati e considerazioni varie:

Anonimo ha detto...

la resistenza l'ha fatta in un ferro da stiro !!!Non c'è stata resistenza in Italia, solo atti di codardia.
Mussolini l'hanno preso in una colonna tedesca che tornava in Germania, senza combattere , lasciandoli andare tranquillamente a patto che lasciassero i fascisti, begli eroi , è così che han voluto vendicare Marzabotto , Le fosse Ardeatine etc?Ma facitteme o'piacere

Iviz ha detto...

Bravo Giulio, condivido l'analisi, molte cose le sapevo, alcune no, e condivido il tono e mi piace tanto la sobrietà con cui sei stato sintetico ed esaustivo..
quoto al 100%

(non ho capito, senza polemiche.. proprio NON HO CAPITO cosa voleva dire chi ha scritto il commento qui sopra.. ENIUEI).
ciauz!

Ibanez

Carlitos ha detto...

GRANDE ANONIMO... VAI AD ALZARE IL BRACCIO DESTRO E LA MANO DESTRA AL GABINETTO... ;)

Mario ha detto...

no no perchè no alla polemica...

ue fascio... mavammoriammazzato!

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes