♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

23.9.09

Inca Kola


Inca Kola è una bevanda gassata molto popolare in America latina, originaria del Perù. Questa cola, pur non avendo stessa fama delle cola di proprietà delle multinazionali, è abbastanza diffusa nei mercati dell'America meridionale tra le specialità mondiali. Il suo sapore zuccherino è assimilabile a quello di un chewing gum. Il suo colore è giallastro, è confezionata in bottiglie in vetro o in plastica di diverse grandezze, e in lattine dello stesso colore, orlate da un disegno Inca. A partire dal 2005, Inca Kola è venduta nei supermercati statunitensi in bottiglie da due litri, lattine e bottigliette individuali.

Nel 1910, presso Rimac, uno dei più vecchi e più tradizionali quartieri di Lima, una famiglia immigrata dall'Inghilterra creò una piccola impresa d'imbottigliamento con il nome di famiglia: Lindley. Poco a poco, l'impresa ebbe molto successo e nel 1928 José R. Lindley ne divenne il primo Direttore Generale.
Grazie alle sue relazioni amichevoli con un fabbricante locale di bibite, Lindley imparò la ricetta di un'ancestrale bevanda a base di citronella (Aloysia triphylla), "Hierba Luisa" in spagnolo. Ne apprezzò il sapore e preparò delle nuove varianti, con nuovi ingredienti e nuovi livelli di gassificazione finché, nel 1935 venne lanciata sul mercato "Inca Kola" accompagnata dallo slogan: "Di Inca Kola c'è ne solo una e non assomiglia a nessuna" (Inca Kola sólo hay una y no se parece a ninguna), un profumo unico, una bevanda gassata al punto giusto.
Alla metà degli anni quaranta, Inca Kola era già leader del mercato locale della capitale peruviana e, grazie ad alcune innovazioni introdotte nel 1945, la capacità d'imbottigliamento crebbe fortemente e regolarmente e la fece diventare una bibita tradizionale (grazie anche all'utilizzo di simboli iconografici nazionali e dei popoli indigeni d'America.
Alla fine degli anni cinquanta, Inca Kola beneficiò di un enorme aumento dei consumi mondiali, tanto che riuscì ad attestarsi al 38% del mercato peruviano nel 1970, eclissando tutte le altre bevande e facendola diventare "bevanda del Perù" (La Bebida del Perú).


In Italia, a volte è disponibile in alcuni negozi che vendono prodotti alimentari esteri.


Reazioni:

2 commenti esagitati e considerazioni varie:

verdiana ha detto...

a me non piace molto...bisogna abituarsi

Anonimo ha detto...

La bibita dal Peru e diversa quella di qua, la Inca Kola peruviana e piu buona, mi dispiace.
Io ho provato la portata dal Ecuador e d'altra imbotigliata qua e totalmente diversa la che consumiamo noi a nostro paese

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes