♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

9.6.09

Irlanda: un nuovo rapporto-choc sui preti pedofili

Evitiamo ogni astio e preconcetto: la Chiesa cattolica non è fatta solamente di preti e religiosi coinvolti in casi di cattiva condotta sessuale; di abusi verso innocenze che dovrebbero aiutare e preservare. Ci sono religiosi che seguono la loro vocazione, sacrificano la loro vita e la mettono al servizio del bene e dei bisognosi, siano essi semplici preti o encomiabili porporati come Martini o Tettamanzi. Eppure, da tempo, il Vaticano non riesce a frenare gli orrori che vengono perpetrati da parte di molti suoi religiosi sul tragico tema degli abusi sessuali. L’ultimo ha colpito il clero irlandese; dopo nove anni di indagini è stato pubblicato un rapporto della «Child Abuse Commission» che ha interrogato 2.500 ex allievi di oltre 100 istituzioni religiose. Il quadro che ne viene fuori è desolante, tristo, vergognoso per le istituzioni clericali. Si narra di bambini abusati di giorno e di notte, di bambine violate, scuole e orfanotrofi che nulla avevano da invidiare ai lager, preti e suore che pensavano e agivano come se mantenessero un diritto di appropriazione dei minori. Ora c’è chi invoca un concistoro e chi, come il Primate irlandese, Sean Brady afferma: «Provo vergogna». Nulla di quanto è avvenuto altrove, come in America, in Canada, in Brasile, in Europa, persino da noi, ha insegnato a coloro che erano preposti all’educazione, l’inviolabilità verso i minori. Le testimonianze irlandesi sono da gulag, da inferno; oltre agli abusi sessuali, violenze di ogni genere, fanciulli trattati e indicati come numeri e vessati con ogni sorta di umiliazione corporale e psicologica. Oggi di quegli istituti non ne rimane traccia, ma resta la vergogna e, si spera, la giustizia, per tutte quelle persone che vissero quell’inferno in terra. Degli scandali pedofili, il Vaticano si è comportato nei decenni come un Giano bifronte: tenere il segreto sugli scandali e pagare (pare sia stato proprio l’attuale Papa ad ordinare il silenzio ai suoi); chiamare a Roma i suoi religiosi per blande reprimende, come fece il predecessore di Benedetto XVI. Evidentemente tutto questo non è bastato. Proprio a gennaio di quest’anno si era chiusa l’indagine vaticana sui 220 seminari cattolici Usa, dopo i diversi scandali sugli abusi sessuali che è costata alla Chiesa oltre due miliardi di dollari, con numerose diocesi costrette a dichiarare bancarotta. A marzo di quest’anno, in una decisoone motivata, la nona Corte d’Appello degli Stati Uniti, con sede a Portland, ha riconosciuto il diritto di un cittadino dell’Oregon a intentare una causa civile contro il Vaticano, proprio a causa di abusi sessuali che aveva subito da un sacerdote. Insomma, dicevano, i giudici, si può fare causa al Vaticano. In Brasile, nel 2005, tra denunce e arresti, 1.700 sacerdoti furono accusati di cattiva condotta sessuale, con un prete sorpreso in un’orgia con 4 adolescenti e chi, come un certo padre Tarcisio che affermava: «Io sono un seduttore e, dopo aver applicato le regole correttamente, il ragazzino cadrà dritto nella mia… saremo felici per sempre». Proprio ieri, in Italia, un vicedirettore di un seminario bresciano è stato condannato, in primo giudizio, a sette anni e mezzo per violenza sessuale e divulgazione di materiale pedopornografico. Come è nel nostro ordinamento, bisognerà attendere il giudizio finale per capire se quelle violenze ci sono state per davvero.

La Chiesa che esclude i preti gay, che si batte all’Onu perché l’omosessualità resti reato con una posizione arcaica e insopportabilmente discriminante; oggi come ieri si trova a fare i conti con una parte del suo clero che nel chiuso dei propri istituti ha fatto tutto meno che applicare il Vangelo e le più elementari basi del rispetto verso creature che erano di Dio e son diventate ad uso e abuso di religiosi e religiose. Sul sito de Il Dialogo è pubblicata una esauriente documentazione sulla questione dei preti pedofili, ma esistono anche documentari televisivi facilmente rintracciabili online dove si narra di una Chiesa che è tutto meno quella per cui è stata fondata da Pietro. Non è un caso che lo scandalo irlandese sia venuto fuori proprio dopo un documentario televisivo della fine degli anni ‘90.
Nel novembre 2007, Thomas Doyle, padre dominicano che si batte da anni su questi temi, scrisse una lettera al Segretario di Stato Vaticano, Tarcisio Bertone, dove diceva tra l’altro: «Quelli di noi che sono critici non lo sono per irriverenza verso l’istituzione o i suoi vescovi. Siamo motivati dal profondo senso di tristezza e di vergogna che proviamo, dato che abbiamo avuto esperienza diretta con molte vittime la cui esistenza emotiva e spirituale è stata distrutta». Ma, guarda caso, il dominicano, pare non sia proprio ben visto Oltretevere. Nè poi, tanto ascoltato.

Reazioni:

5 commenti esagitati e considerazioni varie:

Anonimo ha detto...

AAAaaìììààààiiiààààà...
LA CAMPAGNA "ADOTTA UN SERRALUNGA" è STATA DI BUON AUSPICIO... NOì DI -FELIZZANO CHE CAMBIA...al di sopra delle parti- SIAMO ARRIVATI "PRATIKAMENTE" 2°( vedi 18 voti ke sono un'inezzia, sapendo ke per i motivi piu' svariati non hanno votato molti nostri famigliari, sostenitori, e giovani... questi ultimi traviati e traditi dal "SISTEMA" ) ... ABBIA SKONFITTO TUTTI I PARTITI( QUESTE SON "GRAN" SODDISAZIONI), E FONDAMENTALMENTE I "RADIKAL BERLASKA FASCI" NON HANNO VINTO(anke se "IL NEMIKO" è ALLE POTRE)...
ì RAGAZZI DELLA "LISTA N° 1" SONO STATI A DIR POKO "FANTASTICI"... Sì E' FATTA UNA LISTA IN 1 GIORNI,E SI E' SVILUPPATO "TUTTO" IL RESTO IN 15 GG... QUINDI,
SE PARTIVAVAMO 3 MESI PRIMA ERAVAMO "MINIMO" IN EUROPA... HANNO ZITTITO LE CARIATIDI GERONTOCRATIKE DEL MANGIA MANGIA FELIZZANESE... ED ORA TUTTI INSIEME DOVREMMO "VELIARE" SUL NON PROLIFERARE DEL "CLIENTELISMO"( vedianke "SPARTIZIONI" delle "TORTE" lokali)...
VORREI FAR UN RINGRAZIAMENTO DI VERO CUORE A TUTTI COLORO KE CI SONO STATI AKKANTO, KE CI HANNO AIUTATO E SOSTENUTO NEI MODI PIU' INCREDIBILI E DISPARATI, KE CI HANNO VOTATO, E KE CI HANNO "CREDUTO" (NOI, NON IMENTIKIAMO), MA SOPRATTUTTO UN VOREI DEDICARE "GRAZIE" SENTITISSIMO A PIERO E A TUTTI I RAGAZZI DELLA LISTA N° 1 (i NUMERI, non sono mai a caso) KE CI HANNO MESSO LA F A C C I A, IL C U O R E, LA P A S S I O N E, L'O R G O G L I O, IL C O R A G G I O... E KE HAN DIMOSTRATO AL MONDO KE "CREDENDO FORTEMENTE" IN "QUALKOSA DI CONCRETO" , SI POSSONO OTTENERE RISULTATI "INCREDIBILI"...
PS.GRAZIE A MAVAFFANCULP E AL SUO STAFF ( vedi SOPRA )... KE ORA AVRA' IL DOVERE ( ONERE / ONORE ) DI PROMULGARE E SOSTENERE LA CAMPAGNA... "ADOTTA ANCHE TU UN SERRALUNGA" ( CONTENIAMO I COSTI DELLA POLITIKA... per "sapere" quanto ci "costano" i puffi trombati, o i cervi volanti ), PER "GARANTIRE"( almeno ) UN PASTO ( minimo sindakale della libagione ... una ciotola di riso, un pomodoro o mela, bikkiere di vino... ke fà buon sangue... x un tot. di 70 cent. circa... )AL GIORNO PER UNA "SOLA" VOLTA ALL'ANNO AL FAMIGERATO SINDAKO TROMBATO...
( IMPORTANTE...solo nei giorni feriali.. i festivi e le feste extra sono a "carico" dei suoi sostenitori e della "sua" lista )...
N.B... ONORE Aì VICITORI... MA SOPRRATTUTTO Aì "VìNTì"...
LUPO

verdiana ha detto...

vergogna

Carlitos ha detto...

a presto qui su MAVAFFANCULP...
la campagna "ADOTTA UN SERRALUNGA"

azzurra ha detto...

divento cattiva!
anzi violenta!
sono una tipa dolce ma difronte a queste cose .....

------------

ciao lupo! :)

Anonimo ha detto...

imparato molto

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes