♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

3.6.09

come smaltire la cacca dei cani

Calpestarla pare che porti fortuna, ma la cacca dei cani può diventare un grande problema se non si sa esattamente come eliminarla.
Lungi dall’essere, come ingenuamente qualcuno potrebbe pensare, dei naturali concimi biologici, gli escrementi dei nostri amici sono dannosi non solo per la salute e per i malcapitati che ci si imbattono sopra o vengono a contatto con il terreno dove è stata abbandonata, ma anche per l’ambiente. La pupù del cane lasciata nella sua sede di deposizione non si smaterializza, non si decompone da sola e brucia l’erba sottostante. Perché torni a far parte del ciclo naturale e diventi qualcos’altro, qualcosa di innocuo e inodore, passeranno settimane, mesi, anni. Senza contare che può diventare veicolo privilegiato per batteri, virus e altri parassiti. Va quindi prima di tutto raccolta. E questo è normale buonsenso. Ma poi? Come fare a smaltirla? Ecco alcune soluzioni.


1. Costruire una lettiera fai-da-te.
Se avete la fortuna di tenere il cane in giardino, potete pensare di costruirgli una bella Doggy Loo dove abituarlo a fare i suoi bisogni o raccoglierci dentro quelli lasciati nelle altre zone del giardino. Questa è una soluzione assai economica perché tutto ciò di cui avete bisogno è di un secchio forato sul fondo, da seppellire nel vostro cortile. Al fine di assicurarsi che i rifiuti si decompongano adeguatamente però, bisogna ricordarsi di versarci dentro almeno una volta al giorno dell’acqua con degli appositi enzimi, simili a quelli utilizzati per I WC chimici, che ne favoriscono lo smaltimento.

2. Usare sacchetti biodegradabili.

Per chi non ha un giardino o ama particolarmente portare a spasso il proprio cane, il metodo più facile per non gravare su persone e ambiente, è utilizzare sacchetti per cani biodegradabili. A differenza delle normali bustine di plastica, questi sacchetti sono appositamente progettati per essere facilmente convertibili in elementi naturali quali biossido di carbonio, acqua, biomassa e minerali. È possibile acquistarli nei supermercati e nei negozi specializzati di animali. Su internet se ne trovano alcuni dal design veramente ricercato con tanto di manici, frasi spiritose o con dispenser zebrato.

3. Acquistare un Doogie Dooley.
Se non volete fare lo sforzo e ingegnarvi a costruire da soli la vostra lettiera , l'acquisto di un Doogie Dooley è la strada da percorrere. Si tratta di una sorta di “inceneritore” che si ancòra al prato e che, attraverso l’utilizzo della particolare polvere a base di enzimi non dannosi per l’ambiente, permette la decomposizione dei bisogni di cani di piccola e media taglia. I prezzi oscillano dai 40 ai 70 dollari a seconda del modello scelto.

4. Costruire un bidone Compost.
Se volete convertire la pupù del vostro cane in qualcosa di utile, l’allestimento di un bidone compost è un ottimo modo per raggiungere questo obiettivo. E’ possibile acquistare il kit completo con il contenitore incluso o scegliere soltanto l’apposito prodotto che riesce a trasformare i rifiuti del vostro cane in concime da utilizzare per fertilizzare le piante del giardino.



give thanx Silvietta

Reazioni:

3 commenti esagitati e considerazioni varie:

jessy ha detto...

grazie silvietta...non lo sapevo !!
...pollon...

verdiana ha detto...

io la butto nel fosso un campo.. il bello di non abitare in città!:)

cecca ha detto...

ma vale anke per i gatti??

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes