♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

6.5.09

EVVIVA I TAGLI


Viviamo in tempi di crisi, lo sappiamo ogni giorno i telegiornali e la tv continuano a ricordarcelo.

Una crisi globale economica, culturale, morale, ecologica, atmosferica. Tutti i paesi preparano differenti ripari con soluzioni che dovrebbero tamponare una catastrofe che sembra sempre più vicina. In Francia e in Italia la politica risponde secondo due differenti tradizioni. In Francia, per esempio, Sarkòzy conferma una tradizione politica incentrata sulla cultura “non per un ritorno economico, ma perché ci è essenziale”. Il presidente Francese afferma infatti che ben peggiore di una crisi finanziaria, di una crisi economica o sociale è la crisi morale e culturale che attraversiamo, voltare le spalle alla cultura è una perdita collettiva di buon senso, una perdita della misura e una grande confusione negli spiriti. In futuro chi guarderà noi sarà stupito dallo smarrimento collettivo che ci ha portato fino ad oggi, in cui la sola cosa che conta è l’aumento del prodotto interno lordo, rischiando anche di sacrificare le risorse del pianeta.

Invece di tagliare i fondi alle Belle Arti, Sarkò annuncia l’apertura di un nuovo polo museale sulle Arti e Civiltà del Mediterraneo a Marsiglia nel 2012 dando la possibilità alla città francese di diventare nel 2013 capitale europea della Cultura : segno di una mentalità che fa di necessità virtù e che cerca nella politica una sponda culturale. L’unica capace di dare progettualità per un futuro migliore.

E l’ Italia????????

Berlusconi segue una politica di tipo aziendale : l’ industria automobilistica, l’industria mediatica, e la chiesa cattolica apostolica romana hanno la precedenza, infatti i primi tagli che l’Italia ha “deciso” sono stati all’arte e alla cultura.
Probabilmente hanno tagliato qualcosa che non “comprendono” nella loro vita normale, qualcosa forse sintomo di un vuoto culturale

NOTA BENE: Da notare l'ultima piccola differenza il ministro della cultura Francese era il direttore di Versailles, il nostro Sandro Bondi nominato dal 2008 ministro dei beni culturali dal governo Berlusconi IV non ha mai lavorato in questo campo. Per affiancarlo nel suo lavoro da ministro non sceglie tra le persone più esperte, sceglie tra gli amici (es.il nuovo direttore dei musei Italiani è l'ex manager di mcDonald).Quindi alla fine non stupaimoci se una delle frasi celebri del nostro ministro della cultura è: "sono felice stasera vedrò ENRICO IV in tv!!"


give thanx Garofolina

Reazioni:

8 commenti esagitati e considerazioni varie:

B@rchilson ( Infiltrato Camera*M@n ) ha detto...

L'ITALIA FA SKIFO E NOI ABBIAMO QUELLO CHE CI MERITIAMO...POSSIAMO ANCHE SMETTERLA DI LAMENTARCI E DI PARLARE DI CERTE COSE !!

EL POLA ha detto...

concordo pienamente con te...sono incazzato e deluso..ed e' la prima volta che tocco con mano loschifo che ci sta attorno anche in 1 piccolo paese come Felizzano...saro' incazzato e deluso perche' forse e' la prima volta che vedo... no problem..continuiamo cosi'... non lamentiamoci poi pero'...

garofolina ha detto...

il problema è ke qst situazione cambierà chissà fra qnt anni!!!!bisogna continuare a combattere e a crederci!!!la speranza è l'ultima a morire!!!!

EL POLA ha detto...

L'italia ha 1 patrimonio culturale immenso..riconosciuto in tutto il mondo.. enoi siamo amati anche e soprattutto x questo... invece noi che facciamo..?lavoriamo su altre cose..mah?!?

Anonimo ha detto...

le delusioni si superano...dobbiamo essere piu'forti degli eventi e piu' uniti e compatti di prima...nessuno deve perdere la stima e la fiducia di nessun'atro...
ps.se la vita mi ha insegnato qualkosa è ke le vere amicizie prevalgono sopra ogni cosa...
non sono questi i veri problemi della vita...

EL POLA ha detto...

Le amicizie rimangono sempre... su quseto non ho alcun dubbio... l'importante e' mettersi allaprova, confrontarsi e fare si' che le amicizie resistano
bella itos

B@rchilson ( Infiltrato Camera*M@n ) ha detto...

ci mancherebbe..nessuno vuole rovinare niente !! W noialtri...

garofolina ha detto...

rapporto unesco stabilisce che il 40-60% del patrimonio mondiale è qui in italia....ricordiamolo...valorizzare l'arte e la cultura vuol dire anche valorizzare il nostro futuro!!

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes