♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

20.4.09

costruisci anche tu la tua casa di paglia

Costruire le case con la paglia??

Qualcuno potrebbe pensare che noi di Mavaffanculp siamo impazziti.... del resto anche i tre porcellini ci avevano provato prima che il Lupo Cattivo ( non sarà mica il "nostro" Lupo dell'Anima di Mavaffanculp ?? ) spazzasse via tutto con un poderoso soffio.... quello che nessuno ricorda, però, è il vero finale della storia : il lupo aspetta pazientemente davanti alla casa di mattoni finché non arriva un terremoto, che fa crollare anche quella.... ogni materiale ha, quindi, pregi e difetti... la PAGLIA ha moltissimi pregi e valuteremo se ha anche dei difetti :

le balle di paglia sono un materiale molto economico, altamente isolante - sia dai rumori sia dal freddo e dal caldo ( risparmio del 75% sia d'estate sia d'inverno ) - resistente alle vibrazioni sismiche, ecocompatibile e “traspirante”, in quanto non intrappola l'umidità dentro l'edificio, distribuendola uniformemente nell'ambiente. Inoltre se il progetto è eseguito bene non serve manodopera particolarmente specializzata per realizzarlo.

Fermiamoci un attimo a pensare anche ai possibili svantaggi :
Il rischio di incendi, il primo che viene in mente, è assolutamente pari (se non minore, in certi casi) a quello di qualsiasi altro materiale, per via dell’intonaco e dell’estremo grado di compressione della paglia, che riducono l’ossigeno libero necessario per la combustione ( può resistere circa 3 ore alla temperatura di più di 1000 gradi !!!). Anche la resistenza statica è assolutamente sufficiente, presentando, tra l’altro, il vantaggio di una maggiore elasticità rispetto ad altri materiali come il cemento, i mattoni o la pietra, risultando quindi meno pericolosa in caso di terremoti o cedimenti del terreno.

La paglia sembra però un materiale facilmente degradabile: quanto durerà una casa costruita in paglia? Nessuno lo sa con esattezza, ma sicuramente può durare almeno un secolo, in quanto esistono case in paglia costruite da più di cento anni che godono di ottima salute, e che probabilmente continueranno ad esistere per molti anni ancora. Una pressa di paglia, infatti, non è altro che fibra compressa, che assume quindi le stesse caratteristiche del legno. L’importante è osservare bene, in fase di progettazione e di costruzione, alcuni accorgimenti fondamentali volti soprattutto ad evitare i ristagni di umidità tra la paglia e gli altri materiali impiegati.

Ciò che più sorprende di una casa in paglia è che l’aspetto finale può essere assolutamente indistinguibile da una normale casa in muratura. Nessuna preoccupazione, quindi, dal punto di vista estetico.
Anche ottenere i permessi per costruire non è assolutamente difficile, basta realizzare una struttura portante in legno, non strettamente necessaria dal punto di vista strutturale, ma probabilmente indispensabile per poter ottenere i relativi permessi.

In Gran Bretagna esiste un'associazione che si occupa di case di paglia di cui è membra Barbara Jones, che ha scritto un libro (tradotto in italiano) che si intitola "Costruire con le Balle di Paglia."


In Italia esiste la bella esperienza dell'Azienda agricola La Boa a Belfiore di Pramaggiore, in provincia di Venezia, con l'edificio principale (VEDI LE PRECEDENTI 3 FOTO) costruito proprio in base ai dettami del libro scritto dalla Jones.
Sul sito
http://www.laboa.org/ potrete trovare tutte le informazioni sulla costruzione della casa e sull'andamento del progetto : i ragazzi de LA BOA, infatti, organizzano corsi e workshop per costruire con la paglia ( basta poco tempo per imparare ) e cercano professionisti disponibili a progettare e lavorare con materiali naturali e tradizionali quali paglia, legno, pietra e calce per creare un elenco di professionisti interessati a collaborare con loro nelle diverse regioni.


Inoltre, con un gruppo di docenti provenienti da tutta Europa hanno formato un network, chiamato Strawbale Building Training, creato per organizzare corsi in diversi moduli e diversi livelli con standard riconosciuti da tutta Europa.

Non mi resta che invitarvi a guardare il servizio andato in onda su Rai Tre nella trasmissione GEO & GEO... assolutamente imperdibile !!!!!!!!





Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes