♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

15.1.09

Ci siamo rotti i coglioni!

CI SIAMO ROTTI I COGLIONI...
Alzi la mano chi non ha mai pensato di NON PAGARE PIU’ IL CANONE RAI…Noi MAFFANCULPISTI ci siamo veramente rotti i OO di pagare il canone RAI …Anche pechè siamo sempre più convinti che questa è una delle GABELLE PIU’ INUTILI e INGIUSTE che mente (dis)umana abbia mai potuto concepire…Almeno, lo è sicuramente da 20 anni a questa parte(forse qualcosina in più),cioè da quando è cresciuto l'accanimento degli Italiani nei confronti della televisione… Con l’avvento dei BERLUSCONES,con l’IPER PUBBLICITA’,con i TG farciti di ”PANETTONI PRECONFEZIONATI”,con i REALITY, le SOAP, i programmi SPAZZATURA, ecc,l’appiattimento e il livellamento dei programmi RAI ha raggiunto i minimi storici…In tutta questa festa del disfattismo, l’unica rete RAI che si salva un po’, è la”BOLSCEVICA” RAI3… Sarà,che divulga programmi di CULTURA,sarà perché di tanto in tanto ATTACCA L’IMPERO del MALE, sarà perché le mie reminiscenze storiche mi fanno credere che ci possa essere ancora QUALCOSA di BUONO in questa TV generalista che ci tratta come decelebrati… Oppure, sarà perché mi accorgo che il numero di coloro che non guardano più la TV di STATO sta crescendo in maniera esponenziale…
Ci siamo rotti i coglioni, di essere SPREMUTI come LIMONI…Ci siamo rotti i coglioni di essere PROGRAMMATI come AUTOMI…
Quindi da oggi, riprendiamo la CAMPAGNA “CONTRO IL CANONE RAI…”…
Qui di seguito troverete alcuni accenni storici che ricordano la nascita di questa TASSA di (RE)GIME…
Tutto nasce da un lontanissimo decreto FASCISTA, il "regio decreto" del 1938…Un vile decreto elaborato dal GOVERNO MUSSOLINIANO,siglato dal RE,che da allora vige IMMUTATO e INOSSIDABILE,ed opprime il popolo in maniera burlesca…
Questa LEGGE,spiega che la tassa è applicabile a tutti gli apparati atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive indipendentemente dalla qualità o dalla quantità del relativo utilizzo…Radio, videoregistratori, apparecchi anche solo presi a noleggio, televisori portatili, e ovviamente personal computer, è tutto POTENZIALMENTE TASSATO o TASSABILE…
Così,nonostante quest'anno non siamo stati aumenti gli oneri,bisognerà comunque sempre sborsare la bellezza di 106 euro (la cifra in lire fino a qualche tempo fà era di circa 100 mila...con I’avvvento dell’ euro è praticamente raddoppiata…alla faccia del “BICARBONATO di SODIO”…)
Questi 106 euro,sono assolutamente regalati ad un'emittente che, dal punto di vista dell’ "utente", è assolutamente manovrata dallo stato e da chi manovra quest'ultimo, con una DISINFORMAZIONE voluta, che penetra viscida nelle menti, sibillando paure indotte ed inducendo pensieri tetti e minacciosi a comando…Mentre si nutre alle nostre spalle di spazi sempre più ampi dedicati esclusivamente alla pubblicità, degni, se non addirittura superiori alle peggiori reti private(vedi MEDIASET…STESSO PADRONE)…

Ecco dunque,alcuni semplici consigli ”LEGALI”,per tentare di sfuggire all’ennesima e cadenzata RETTROSCOPIA di STATO…
Quando si acquista un apparecchio "atto alla ricezione ecc...ecc..", non dare i dati personali al negoziante, cosa che si può fare invocando la privacy, o semplimente "minacciando" di non comprare più il dispositivo.
Non fatevi consegnare direttamente il televisore a casa, ma portatevelo via o fatelo consegnare a un parente/amico che già paga il canone.
Se avete fatto tutto questo o per qualsiasi altro motivo NON DOBBIATE pagare il canone, ignorate qualunque lettera dalla RAI o chi per lei, soprattutto se non sono RACCOMANDATE. Qualche volta questi simpaticoni prendono a caso l'elenco dei residenti,e conducono controlli incrociati,cercando di stanare o gabellare quelli che non hanno abbonamento. Tutto ciò, nella speranza di "stanare" qualche INFEDELE
Se vengono a cercarvi a casa, sappiate che senza un regolare permesso e/o mandato NON POSSONO in alcun modo varcarne la soglia della vostra propietà. (Un Giudice, pur se CONTROLLATO, non firma spesso o volentieri mandati tanto inutili)
Piccola parentesi: spesso noi consumatori ci troviamo con le spalle al muro, siamo quasi obbligati a pagare per non avere problemi. Una delle cose positive di internet, è che proprio noi fruitori di servizi possiamo commentare liberamente ciò che non ci va bene, o ciò che più ci piace... Possiamo anche avere accesso a diversi canali, gratuitamente. Ecco due dei i migliori servizi che la rete offre:
Altroconsumo, la prima e più diffusa associazione di consumatori in Italia. Tra l'altro, per chi si iscrive (gratis), due mesi e due regali in omaggio.
Ipsos Italia. Sondaggi e opinioni dei consumatori.
SE INVECE GIA’ PAGATE IL CANONE RAI,QUI TROVERE ALCUNI CONSIGLI PER EVITARE QUESTA ESTORSIONE…
Cessione del televisore a terzi (magari a chi paga già il canone, visto che la tassa fortunatamente non si basa sul numero di apparecchi posseduti): compilare la cartolina D (B se è recente) precompilata allegata al libretto di "abbonamento" nella parte 1 indicando i dati del nuovo possessore o detentore, ed inviarla SENZA BUSTA in Raccomandata con Ricevuta di Ritorno entro il 31 Dicembre.
Sigillazione del Televisore: Vaglia Postale Interno indirizzato a S.A.T. - CASELLA POSTALE 22 - 20121 TORINO indicando la causale "diritti per spese chiusura apparecchio televisivo, ruolo n. XXXXXXX"Il numero di ruolo è indicato nel libretto di abbonamento e nei bollettini di pagamento del canone. Compilare la solita cartolina D (B se è recente) allegata al libretto di abbonamento nella parte 2, indicando il numero del Vaglia, la data del Vaglia e la data, firmate e fate una fotocopia, inviate la cartolina in Raccomandata con Ricevuta di Ritorno senza busta, almeno qualche settimana prima del 31 Dicembre. Conservate la ricevuta della Raccomandata e la fotocopia. Dopo aver ricevuto la cartolina di ritorno, spedite in Raccomandata con Ricevuta di Ritorno il libretto di abbonamento, togliendo le ricevute dei versamenti che avete pagato negli ultimi 10 anni.
In quest'ultimo caso, la cosa tragicomica sta nel fatto che difficilmente verranno a sigillarvi l'apparecchio! L'operazione di "siggillazione" prevista dalla legge,consiste nel fatto che la Guardia di Finanza dovrebbe venire direttamente(senza per forza entrare in casa, come menzionato prima)al vostro domicilio e mettere sotto custodia in un sacco nero un televisore… (e se uno ha una TV di riserva nell’armadio)…
Quindi tutto ciò è DIFFICILE che accada,anche perchè è ovvio che allo STATO convenga di più un televisore acceso,che uno spento… La TV, è il miglior strumento di MANIPOLAZIONE di MASSA (lo sapevano già HITLER,MUSSOLINI,STALIN…figuriamoci BERLUSCONI), tramite il quale il controllo ipnotico/subliminare e falsamente informativo dei "sudditi" può avvenire in maniera costante,misurata e continuativa…Inoltre,se proprio non volete rinunciare ad un po’ di contestazione,aggiungete una postilla integrativa nelle raccomandate, specificando di volere il solo sigillo per dei programmi RAI…Sicuramente questo creerà ancora più disguidi e intolleranze,perché in passato è già stato fatto e il più delle volte le richieste venivano rifiutate con tanto di lettera ammonitiva... Strano, perchè questa è una cosa più che LEGITTIMA in un paese che si dice essere democratico, sopratutto se considera il fatto che nessuno (con referendum o altro) a "chiesto" alla RAI di trasmettere…E’ un pubblico servizio discrezionale…Ma, grazie alla famosa legge del 1938 ancora in vigore,che specifica che basta possedere un ricevitore,per essere degli ALLOCCHI GABELLABILI,noi siamo SPREMIBILI…


GRAZIE BENITO….GRAZIE BERLUSCONI…GRAZIE VILLARI E TUTTI I VILLANI…


Ps. Chi volesse maggiori INFO sul come preparare la raccomandata per DISDIRE L’ABBONAMENTO RAI, clikki "L’ANIMA di MAVAFFANCULP"…





Lupo e lo STAFF
Reazioni:

2 commenti esagitati e considerazioni varie:

Anonimo ha detto...

era tempo che volevo scriverlo...bravo...grazie

Carlitos ha detto...

SI LUPO!!! ORA CON IL PC LA TUA PRODUTTIVITA' E' ADDIRITTURA AUMENTATA! ;)


FANCULO AL CANONE RAI

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes