♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

3.11.08

nasce eco-mavaffanculp !!!


Fare la spesa o comprare il giornale, guardare la Tv o prendere l’auto, fabbricare qualunque bene, erogare un servizio… Ogni attività umana emette anidride carbonica. Un italiano ne produce in media 21 chili al giorno : meno di un americano, molto più di un africano…in ogni caso TROPPI, perché il pianeta non è più in grado di reggere il nostro peso.

In tutto il mondo si moltiplicano le iniziative per il conseguimento del cosiddetto impatto zero, cioè per un modello di vita che punti verso l’azzeramento delle emissioni di CO2. Questa è la sfida del futuro per il genere umano.

Non tutti, però, sono d’accordo sul dare un’importanza vitale e prioritaria al problema ecologico : il governo italiano, qualche settimana fa, ha infatti pubblicamente attaccato e criticato gli obiettivi da conseguire nel cosiddetto Pacchetto Clima-Energia 20-20-20 (OBIETTIVI PACCHETTO 20-20-20 : entro il 2020 riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica (CO2); incremento dell'efficienza energetica del 20%; aumento al 20% della quota di energia prodotta da fonti rinnovabili).

"Folle il piano Ue" dichiara il ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione renato brunetta aggiungendo «Così si uccidono le nostre imprese». «Prima di tutto l'economia» replica il presidente del senato schifani…(l’ uso delle lettere minuscole NON è puramente casuale). Anche il nostro benemerito presidente del consiglio non ha certo perso occasione per ribadire l’urgenza di rivedere i parametri ma, essendo Noi Mavaffanculpisti sempre ottimisti, preferisco riportare qui le parole del Presidente Francese Sarkozy “Abbandonare il pacchetto dell’Unione Europea è irresponsabile e drammatico. La situazione ambientale del mondo non è migliorata in conseguenza della crisi finanziaria. Il pacchetto è fondato sulla convinzione che il mondo va incontro alla catastrofe se continua a produrre nelle stesse condizioni. Non vedo alcuna argomentazione che mi dica che il mondo va meglio dal punto di vista ambientale solo perché c’è la crisi economica” e anche le parole del Premier Britannico Gordon Brown “L'Unione Europea non abbandoni l'agenda contro il cambiamento climatico, non solo per ragioni ambientali ma anche economiche. E anzi questa agenda e' parte della soluzione della crisi attuale“.

A mio avviso, il nostro pianeta necessita di una visione economica nuova che trasformi la paura della crisi creditizia globale, di quella petrolifera ed il timore del cambiamento climatico in una nuova speranza : ogni cambiamento anche negativo può essere un’opportunità di rilancio. Dopo ogni guerra parte sempre la ricostruzione !!! La nostra dovrà essere una GUERRA ECOLOGICA !!!

In questa rubrica pubblicheremo quindi PORCATE VARIE concepite dai nostri governanti senza però perdere il nostro proverbiale ottimismo verso una nuova rinascita : troveranno quindi spazio, nei campi più disparati, idee e soluzioni ECOLOGICHE nuove che possano aiutare chiunque lo volesse ad essere più ECO-COMPATIBILE !!!

Nel primo articolo di questa rubrica vi voglio quindi parlare di un oggetto meraviglioso

LA CARAFFA FILTRANTE !!!

L’acqua dell’acquedotto è sicura perché controllata regolarmente dagli enti preposti ( molto più controllata per esempio dell’acqua in bottiglia…guardate quando sono state fatte le analisi della vostra acqua in bottiglia ). Tuttavia le condutture possono rilasciare residui di sostanze indesiderate. Queste sostanze, unitamente al cloro immesso per evitare la proliferazione batterica, fanno si che l’acqua che giunge nei nostri rubinetti abbia spesso un gusto poco gradevole.

E’ per questo che nasce LA CARAFFA FILTRANTE : la caraffa filtrante per acqua utilizza filtri sostituibili che riducono il cloro e altre impurità come piombo, rame e alluminio le quali alterano il sapore dell'acqua del rubinetto. Il filtro riduce anche il calcare il quale crea una sgradevole patina sul tè e sul caffè e dei depositi di impurità nel bollitore. Avrete quindi un’acqua ottima da bere ma ottima anche…… da mangiare !!! Non dimenticatevi che quando vi mangiate la pasta, o vi sorseggiate un tè o un caffè, ingerite anche tutte quelle sostanze poco raccomandabili che rendono la vostra acqua NON FILTRATA di cattivo gusto.

La caraffa costa dai 20 ai 30 €uro in base alle dimensioni mentre i filtri, da sostituire più o meno una volta al mese, costano 6 €uro. In un anno la sostituzione dei filtri vi costerà quindi 72 Euro !!! Ditemi voi quanto spendete al mese per comprarvi l’acqua in bottiglia….che vi dovete però andare a comprare al supermercato, trasportare magari su per le scale e poi, una volta consumata, dovete pure buttare le bottiglie vuote riempiendo il bidone della plastica….Fate un favore a voi stessi (schiena), alla vostra cucina (cibi e bevande migliori) e all’ambiente ( BASTA PLASTICA e MENO BENZINA per trasportarla)…compratevi una CARAFFA FILTRANTE !!!

Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes