♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

28.11.08

Cosa fare se l'economia è in crisi? Bisognerebbe puntare di più sul turismo italiano

La parola imperante è recessione: i mercati si stanno contraendo, le Borse perdono ogni giorno miliardi di euro o dollari, il mercato dei mutui è crollato, così come sono in crisi i consumi. Per quanto riguarda la situazione italiana, non molto diversa dalle altre, cosa bisognerebbe fare per poter uscire da questa crisi? Perché non investire seriamente nel turismo, gestendo questo settore su modello spagnolo? Lo stop dell'economia
Qui di seguito riportiamo l'elenco delle cose che non vanno e che spingono, di conseguenza, verso una recessione economica: crisi petrolifera e aumento dei costi alla produzione alle stelle anche a causa del fabbisogno richiesto da giganti come Cina e India; aumento dei costi della produzione e, di riflesso, incremento dei costi dei beni di prima necessità; crisi dei mutui; crisi della ricerca. Per quanto riguarda la finanza, in Italia, nell'ultimo decennio, sono quasi raddoppiati i debiti pro capite di ogni italiano: ormai è la prassi accende un mutuo per la casa, un finanziamento per pagare televisione o mobili a rate o, addirittura, le tanto sospirate vacanze.Il quadro italiano si complica ulteriormente: troppe tasse che spingono i capitali all'estero; azzeramento del polo della ricerca; azzeramento della produzione industriale; orientamento dell'economia GDO-centrica: grandi centri commerciali che sorgono come funghi l'uno accanto all'altro, saturando un mercato già saturo. Anche l'industria del divertimento, con le decuplicazioni fatte col passaggio all'euro, sembra in affanno. Cosa resta quindi da fare?

Analisi del settore turismo
Trascurando l'analisi di alcuni settori in cui sappiamo lavorare molto bene, come la moda, e che sembrano ancora nostri domini inviolabili, focalizziamo l'attenzione su un settore che sta andando lentamente e costantemente in declino: il turismo. Il nostro patrimonio artistico è unico al mondo, nessuno può farci concorrenza. Così come il nostro patrimonio naturale. Come italiani possiamo andare a nuotare nel mar dei Caraibi, oppure alle Maldive e dire che quello è un mare unico, ma chi lo dice ha mai visitato bene l'Italia? Probabilmente no, ma perché costa troppo e non per esterofilia. E questo è il primo ostacolo che si dovrebbe superare. Tenendo conto che il nostro PIL è il penultimo, dietro solo il Portogallo, sicuramente i prezzi stellari di molte località sono indice di un turismo ancora chiuso e non internazionale. E a nulla vale prendere come scusa l'euro "forte", poiché alla fine a perderci siamo noi. Mancano inoltre le infrastrutture, vero tallone d'Achille di un'Italia che si considera dentro il G8, ma che in realtà ne è molto ai margini.

Nuovi risorse per poter crescere
Quello che serve è una nuova linfa nel settore turismo. Devono essere investiti molti capitali pubblici, privati e anche di piccoli imprenditori. Il Pubblico dovrebbe migliorare sensibilmente le infrastrutture, creando anche collegamenti low cost con le isole, favorendo il trasporto aereo, magari con la possibilità di affittare automobili ad un costo molto contenuto. Oltre ai collegamenti con tutte le isole, bisognerebbe migliorare la situazione da Roma in giù, o meglio risolvere l'eterno problema della Salerno-Reggio Calabria. Attirare poi un turismo come il nostro, con prezzi non da nababbi ma in linea con questo tipo di cliente. Una settimana in Toscana costa quanto una settimana a Formentera, l'isola più cara della Spagna, con la differenza che lì è tutto all inclusive, in Toscana magari ci devi aggiungere la benzina per arrivarci, il pedaggio autostradale, l'ombrellone e la sdraio, ecc...Infine incrementare le strutture di accoglienza, soprattutto le low cost: maggior numero di appartamenti, affittabili per brevi periodi e, soprattutto, visibilità su Internet. Dovremmo attrarre per le nostre bellezze persone da tutto il mondo e non far scappare gli italiani all'estero!


give thanx Beps
Reazioni:

0 commenti esagitati e considerazioni varie:

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes