♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

14.7.08

tasse sui reggiseni

news dell'ultimo minutoTempi duri per le maggiorate britanniche. Un sovrapprezzo di 2 sterline (2,5 euro) dalla quarta misura di reggiseno in su è stata applicata dai grandi magazzini Marks & Spencer. Ma le donne non ci stanno. E subito è nato un movimento di protesta: si è chiamato 'Busts 4 Justice' (Seni per la Giustizia) e ha lanciato il boicottaggio dei negozi M&S, da sempre sinonimo di biancheria intima di buona qualità e a buon mercato.La catena motiva l'incremento dei prezzi delle taglie più grandi di alcuni modelli di reggiseno, sostenendo che la loro fabbricazione è più costosa. Lo ha scritto il quotidiano Daily Mail nella sua edizione online. Il movimento 'Busts 4 Justice' è stato creato sul sito internet 'Facebook' da Beckie Williams, di 25 anni, che di professione scrive libri per bambini. ''E' come se avessero messo una tassa sul seno grande'', ha detto Williams. La catena di negozi ha maggiorato di due sterline (circa tre euro) il prezzo delle taglie DD-G (extralarge) di due linee di reggiseno, sostenendo che il costo per fabbricarli è maggiore anche perché richiederebbero più ''tecnologia e innovazione'' per sostenere adeguatamente il maggior peso. I concorrenti 'John Lewis' e 'Asda' si sono affrettati a far sapere che da loro le maggiorate britanniche non subiranno l'odioso balzello. La maggior parte delle donne britanniche indossano reggiseni di taglia "large" o superiore.
Reazioni:

8 commenti esagitati e considerazioni varie:

verdiana ha detto...

è giusto..si consuma + tessuto e manodopera x loro!hehehe

Jane Lane ha detto...

Questa poi...per fortuna non mi servo da loro!
In realtà il discorso del consumo di stoffa è una cazzata, perchè non tutti sanno che nei vestiti si paga pure lo scarto, che è maggiore nelle taglie + piccole (vedi le scarpette e i vestitini dei bambini che costano un occhio della testa)... Faranno pagare la tecnologia...(?!?!)

Carlitos ha detto...

vorrei sapere ke ne pensa Franco Maria Franco Falqui

lui che e' cosi' ossessionato dalla questione tette

verdiana ha detto...

la mia di prima era una battuta...x invidia, poi 2 € + o - non fanno molta differenza!hehehe :P
però secondo me la roba dei bambini è cara quando è firmata e cmq costa sempre meno di quella degli adulti delle stesse marche

msommavilla ha detto...

sono d'accordo con la tassa perchè secondo me è pensata per non far più acquistare i reggiseni e far andare in giro le donne tettone in posa naturale!!

Anonimo ha detto...

che valore si da alle tette?

Anonimo ha detto...

è giusto tassare le tette per tutte le guerre e le sofferenze che hanno causato alla razza umana.
vi immaginate i vantaggi della meiosi?

i.r.d.s.g. ha detto...

vogliamo un sondaggio per chi ha le tette più grosse a Felizzano

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes