♣ TEMPLATE IN ALLESTIMENTO... stay tuned ♣

6.3.08

tartarughe in frigo

Chiudi lo sportello! Stiamo cercando di dormire! La donna che tiene 75 tartarughe ibernate nei suoi frigoriferi.

Nella maggior parte dei frigoriferi non si incontrano esseri viventi. Eccetto forse per alcuni tipi di yogurt o qualche chiazza di muffa.
Ma nei frigoriferi di Shirley Nelly la vita brulica eccome!!!
Su ogni ripiano, avvolti in teli per filtrare il tè, vi sono sonnolente tartarughe. Le piu’piccole giacciono in scatoline metalliche per i biscotti mentre le “amiche “ piu’ grandi riposano l’una a fianco dell’altra avvolte nei loro bizzarri “sacchi-a-pelino”
Mrs Neely che gestisce il Santuario delle Tartarughe di Jersey, ha dovuto riorganizzare i frigoriferi a causa dell’ inusuale inverno mite. Le sue tartarughe infatti vanno in letargo fino a tre mesi da Dicembre a Marzo e necessitano una temperatura che varia dai 3°C agli 8°C. Se, infatti, a causa di un aumento della temperatura, esse si svegliassero prima del tempo, si troverebbero in forte pericolo, in quanto il loro debole corpo non permetterebbe loro di mantenersi adeguatamente calde privandole pertanto dell’energia sufficiente per procurarsi cibo e acqua.
Ma il frigorifero, regolato sulla temperatura costante di 4°C-6°C’e’ l’ambiente perfetto.
Mrs Neely dice:” E’ molto piu’ semplice mantenere una temperatura costante in un frigorifero che nel nostro sempre piu’ surriscaldato clima”
Alle 75 tartarughe e’ stata fatto fare un periodo di digiuno di 3 settimane prima del letargo cosi’ da permettere la loro totale spurgazione, dopodiche’ sono state lavate, pesate, e messe a letto magari vicino a una bottiglia di vino o a un barattolo di maionese.
I teli(sacco-a-pelini) che ricoprono le tartarughe sono stati rimossi per permettere ai fotografi di fare il loro lavoro e hanno dato l’opportunita’ a Mrs Neely di controllare il buon andamento della “siesta” delle sue piccole amiche.
La simpatica signora ogni giorno deve aprire i frigoriferi per permettere un adeguato ricircolo dell’aria e per permettere alle tartarughe di poter respirare per quel breve minuto giornaliero che serve loro a sopravvivere durante il letargo.
Mrs Neely usa tenere le sue simpatiche amiche in contenitori in una depandance, e non tutti coloro che la vanno a trovare sono a conoscenza dei suoi metodi. Un sabato sera, infatti, un ospite, che ha aperto il frigo per prendere una bottiglia di vino, e’ rimasto a dir poco esterrefatto alla visione delle tartarughe. La padrona di casa come se tutto cio’ che sta facendo sia normale ha precisato:” Solitamente metto una bottiglia di vino nel frigo perche’ aiuta a stabilizzare la temperatura”.
Molti dei piccoli amici di Mrs Neely provengono da confiscazioni avvenute in aeroporto dal personale doganiero,e molte di esse si trovano in pessime condizioni di salute in quanto non sono andate in letargo.
Durante questo mese(Marzo) la signora delle tartarughe iniziera’ gradualmente a svegliare le sue piccole ospite magari facendole traslocare in una piu’ calda serra costruita apposta per loro.




found by Carlitos
translated by El Pola

Reazioni:

6 commenti esagitati e considerazioni varie:

SILVIA ha detto...

che dolciiiii

uff perche non l'ho trovato io :(

ciao atuttiiii

Anonimo ha detto...

frizzi nel frigo!!!!

CECCA ha detto...

io le avevo........ero sottoposta a controllo dell enpa......bellissime...

EL POLA ha detto...

poi te le sei mangiate cecca!!eh di' la verita'!

CECCA ha detto...

NOOOOOOOOO CATTIVO MA LORO AVREBBERO VOLENTIERI ASSAGGIATO I MIEI PIEDI.......

snap*** ha detto...

bbbbbleeeaaaahhh!!

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best WordPress Themes